1.3 C
Rome
domenica, Febbraio 25, 2024
HomeCultura“Svegli o addormentati?”, lo spettacolo teatrale dei giovani neurodivergenti.

“Svegli o addormentati?”, lo spettacolo teatrale dei giovani neurodivergenti.

Date:

domenica, Febbraio 25, 2024

“Svegli o Addormentati?” è il nuovo spettacolo teatrale in 2 atti che i giovani di Oisma – Seconda Stella hanno portato in scena, con leggerezza e passione, ieri presso “Il Piccolo” di Battipaglia (SA). Lo spettacolo è stato un inframezzo del percorso teatrale che i ragazzi svolgono presso Seconda Stella ed Oisma, Enti del Terzo Settore, impegnati da anni nell’inclusione sociale ed avviamento al lavoro di ragazzi neurodivergenti.  

Gli spettatori sono stati catapultati in una fiaba, “La Finta addormentata nel bosco”. In questa la protagonista, con l’aiuto della scaltra fata madrina, si è finta vittima di un incantesimo per trovare finalmente il suo principe azzurro, sebbene l’amore di una giovane di buon cuore andrà oltre  gli obblighi di casta.

A seguire, la brigata si è cimentata in una dimensione da reality dal titolo “Italian Troph Talent”. Ognuno dei ragazzi, infatti, grazie alla conduzione del bravo Nino Taranto, guest star della serata e storico amico di Oisma – Seconda Stella, si è esibito nel campo che loro prediligono: dalla recitazione al canto, dal ballo alla poesia, passando anche per la filosofia, con un largo spazio dedicato all’improvvisazione. A conclusione, un mini show di cabaret dello stesso Nino Taranto.  

Nino Taranto.

“Lo spettacolo intende essere un momento di condivisione da parte dei ragazzi e dello staff di tutto quello che da anni, quotidianamente, si fa per e soprattutto con la neurodivergenza – dichiara la Dott.ssa Rosaria Ferrara, Presidente di Seconda Stella – Seconda stella, infatti, propone laboratori al mattino ed al pomeriggio che mirano a favorire l’inclusione sociale: nuoto, cucina, scrittura, arte, teatro, informatica, per citarne alcuni, sono tra le attività che Seconda Stella mette in campo grazie anche al sostegno della raccolta fondi de “I Bambini delle Fate”.  

“Il domani di mio figlio, ormai, fa meno paura sapendo che conclusa la scuola la realtà che stiamo costruendo potrà supportarlo e sostenerlo nella quotidianità – aggiunge Annalisa Siano, responsabile regionale Campagna di raccolta fondi Sporcatevi le Mani de “I Bambini delle Fate”. “Continuità tra scuola e territorio è alla base del lavoro di rete necessario per i nostri ragazzi” sottolinea l’On. Francesco Iovino, Consigliere Regionale della Campania, che ha portato i saluti ed il suo incoraggiamento ai ragazzi di Seconda Stella.

Lo spettacolo ha visto alla regia Luca Guardabascio con la collaborazione tecnica di Cinema Sociale99 con Dario Amaltea alle luci, Gerardina Busillo alle scenografie e Zack Palo alle musiche.

Ufficio Stampa Uozzart di Salvo Cagnazzo
Mail: stampa@uozzart.com                

Articoli Recenti

Alberto Laurenti in “‘Na sera così”, in via Margutta una cena spettacolo per ricordare il Califfo tra note e aneddoti.

L’APPUNTAMENTO – Si svolgerà martedì 27 febbraio alle ore 20:45 al ristorante Il Margutta Veggy Food & Art, nell’iconica via Margutta di Roma, “’Na sera così”, cena spettacolo dedicata...

Per 1 famiglia su 2 difficile raggiungere il pronto soccorso.

Una famiglia italiana su due, il 50,8%, ha difficoltà a raggiungere il pronto soccorso, in aumento di 1,6 punti percentuali rispetto al 2022". Lo rileva...

I bruciori intestinali.

I bruciori intestinali colpiscono donne, uomini e bambini, e vengono associati quasi sempre alla sindrome dell’intestino irritabile, anche se non sempre hanno questa origine. I dolori che...

Mattarella solidale con Meloni, ‘Insulti intollerabili’

"Si assiste a una intollerabile serie di manifestazioni di violenza: insulti, volgarità di linguaggio, interventi privi di contenuto ma colmi di aggressività verbale, perfino...

AL VIA “ONEHEALTH: I TANTI VOLTI DELLA SOSTENIBILITA’”, UNA NUOVA INIZIATIVA DI EDUCAZIONE CIVICA DIGITALE.

Grazie all’iniziativa “Onehealth: i tanti volti della sostenibilità” gli insegnanti di tutte le scuole italiane avranno accesso a educazionedigitale.it, una piattaforma didattica gratuita che, attraverso...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.