Il Ministro della Salute Lorenzin in visita al Nomentana Hospital.

By on 19 Maggio 2014

In occasione della festa per il sessantesimo anniversario della fondazione della Casa di Cura, Nomentana Hospital, il Ministro della Salute, on. Beatrice Lorenzin, si è recata in visita ai reparti della Clinica accolta dalla Presidente, avv. Desiderata Berloco, e da un grande numero di partecipanti all’evento tra cui molte famiglie con bambini e neonati in carrozzina e Pazienti del nosocomio.

Il Nomentana Hospital, nato nel 1954, è stata fondata dal Prof. Nicola Berloco, insieme al Prof. Fiore Gualdi con l’obiettivo di dare vita ad un sogno che oggi è una meravigliosa realtà che continua a accrescere e migliorare ogni giorno con l’impegno e la passione di tutta la comunità lavorativa che quotidianamente si impegna per la cura dei Pazienti.

Il Nomentana Hospital si è poi via via sviluppato fino a raggiungere la sua attuale configurazione di più grande clinica privata della Regione Lazio composta da oltre 550 posti di degenza, dei quali il 90% accreditati in via definitiva con il SSR, Servizio Sanitario Regionale diventando al contempo la più grande azienda del territorio e tra le più grandi della provincia romana con i suoi oltre 600 occupati ed un considerevole indotto.

Il Ministro nel suo applauditissimo discorso, dai oltre mille intervenuti, ha posto in particolare evidenza l’esigenza per il nostro sistema sia di trovare il più giusto equilibrio di “Sostenibilità” tra costi e prestazioni sia, in quest’ottica, di spendere alquanto di più in prevenzione che adesso ammonta al solo 3% su un totale di spesa sanitaria di 110 miliardi di euro. L’on. Lorenzin ha concluso sottolineando la dedizione e l’amore per la propria professione che ha potuto percepire nella sua visita, se pur veloce, della struttura.

Nei ringraziamenti finali la Presidente, Berloco, ha, all’uopo ricordato il grande piano di prevenzione promosso con lo slogan “Cura la Salute” con gli oltre 1.000 check-up eseguiti in pochi mesi e la “Prima giornata della Prevenzione per le scuole” del territorio svoltasi il 19 ottobre scorso destinata a diventare un appuntamento annuale dato l’enorme successo riscosso.

In conclusione il Nomentana Hospital si propone proprio sul piano della “sostenibilità del sistema sanitario”, per poter dare un maggior contributo in termini di riduzione dei costi e ottimizzazione dell’offerta di cura magari creando nella ASL una sorta di AFT, Aggregazione Funzionale Territoriale, capace di dare risposte serie, necessarie e utili alla riduzione dei costi di cura ed assistenza.

L’appuntamento per riscontrare il tutto è naturalmente prima del prossimo sessantesimo anniversario.

nomentana1

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.