Le novità sul Decreto Fiscale

By on 21 Novembre 2019

Ridurre le sanzioni per chi nega l’utilizzo dei Pos, far slittare a luglio quelle per gli esercenti che non consentiranno ai contribuenti di partecipare alla lotteria dello scontrino e un taglio alla sanzione da mille euro per ogni delega di pagamento non inviata in caso di controlli sulle compensazioni indebite.

C’è poi l’Iva agevolata per l’igiene intima femminile, ancora in cerca di copertura e dove tra le ipotesi circolate spiccano la rimodulazione verso l’alto dell’Iva applicata ai confetti o alle patatine fritte (oggi scontano l’aliquota ultraridotta del 4%). Coperture permettendo, l’orientamento della maggioranza sarebbe comunque quello di dare il via libera solo all’emendamento che riduce l’Iva al 10% sui prodotti di igiene riciclabili.

I nodi maggiori sono, però, ancora sulle ritenute negli appalti. L’obiettivo resta quello, avanzato soprattutto dal Pd, di semplificare la procedura con una comunicazione preventiva alle Entrate, e ridurre l’ambito di applicazione prevedendo delle soglie agli appalti e ai servizi sotto la quale le nuove misure sulle ritenute non si applicano (ad esempio i condomini per servizi di pulizia delle scale e per quelli di giardinaggio). In sostanza la nuova norma che dovrebbe uscire dalla riscrittura degli emendamenti finirà per mettere nel mirino della stretta antievasione soprattutto la somministrazione di manodopera.
La riscrittura delle norme sui Piani individuali di risparmio (Pir), invece, passerà tra un confronto diretto tra Mise e Mef per rivedere i vincoli introdotti nel 2019 dal passato Governo.
Mentre sui reati tributari la partita è, tutta o quasi, in mano alla Giustizia che ieri sera ha presentato le sue ipotesi di modifica con un aumento delle pene solo per le frodi e l’applicazione della «231» sulla responsabilità delle imprese solo per i reati più gravi.


About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com