Er pensiero del Dott.Brozzi

By on 17 Aprile 2014

Buongiorno gente mia che pensate, chi dice che siamo un popolo che non impara?

Accidenti se impara:

Coppi ci insegnò ad andare in bicicletta…

Panatta a giocare a tennis …

Luna Rossa ad amare la vela …

e infine Berlusconi i sevizi sociali …

Non resta che aspettare la nascita di un nuovo filosofo che ci insegni “pensare”, non so se anche a voi accade di osservare quanto si pensi sempre meno e, così facendo, agli altri di noi non rimane niente; dunque, per tornare a riconoscerci li uni e gli altri, in quell’unico campo di gioco che è questo nostro pianeta, non rimane che tornare a pensare … e iniziando per primo a pensare, allora ho….pensato:

Er pensiero

Si te capitasse de fa n’pensiero,

nun te preoccupà, n’avè paura;

capita che in de la notte scura,

un lampo te insegni n’bon sentiero.

In fonno da sempre è lui quer siero

c’ha fatto d’ogni vita acqua pura,

pe quanto lei se fa matrigna dura,

impararispettà l’animo fiero.

Ma oggi co sta vita che destina

e pone l’omo in balia dei flutti,

li bei pensieri vanno in cantina.

Ma come quanno se magna de tutto,

p’affogà n’panza li pensieri brutti,

speriamo cia’ritoni cò ‘n’ber rutto!

Affettuosamente Mario Brozzi

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.