25.3 C
Rome
domenica, Giugno 16, 2024
HomeSCIENZE E TECNOLOGIEObesità, Ia prevede quanti chili si perderanno con intervento chirurgico.

Obesità, Ia prevede quanti chili si perderanno con intervento chirurgico.

Date:

domenica, Giugno 16, 2024

E’ possibile sapere in anticipo quanti chili una persona obesa può perdere con un intervento di chirurgia bariatrica. A prevederlo è un algoritmo, sviluppato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Lille (Francia): basato sull’Intelligenza artificiale, consente di prevedere se conviene o meno ricorrere a un intervento di bypass gastrico o di sleeve gastrectomy. Lo studio, sostenuto dal progetto Sophia dell’Unione europea, coordinato dalla University College of Dublin, è stato pubblicato sulla rivista ‘The Lancet Digital Health’ e i risultati sono stati presentati e discussi al congresso mondiale dell’International Federation for the Surgery of Obesity and Metabolic Disorders (Ifso), al via oggi a Napoli. A presiederlo l’italiano Luigi Angrisani, professore associato in Chirurgia generale all’Università Federico II Napoli.

“La perdita di peso a seguito di un intervento di chirurgia bariatrica può variare molto e questo rende più difficile per i pazienti e i medici valutare l’opportunità o meno di ricorrere al bisturi – spiega Carel W Le Roux, scienziato della University College of Dublin e tra gli autori dello studio -utilizzando l’Intelligenza artificiale, abbiamo sviluppato un nuovo strumento di previsione pre-intervento, creato con i dati di otto Paesi in Europa, America e Asia”.

“Il principio di questo progetto è molto interessante e i metodi utilizzati sono estremamente nuovi – sottolinea Angrisani – I risultati saranno molto utili nella pratica clinica, ma sappiamo anche che nella vita reale non sempre i pazienti sono propensi a seguire i suggerimenti del chirurgo e la comunità chirurgica potrebbe richiedere altri studi per confermare il beneficio e l’accuratezza di questi fattori predittivi”.

Per realizzare il nuovo strumento di previsione i ricercatori hanno utilizzato i dati di 9.861 pazienti, dai quali sono stati poi selezionati sette fattori chiave che sembrano avere una maggiore influenza sugli esiti dell’intervento di chirurgia bariatrica. In particolare, il modello di previsione si basa su età, peso, altezza, storia di fumo, stato e durata del diabete. “Queste variabili sono facilmente disponibili in diversi contesti clinici senza bisogno di interpretazione e non richiedono esami di laboratorio – precisa Le Roux – Il nuovo modello sviluppato è dunque di facile utilizzo sia per gli operatori sanitari che per i pazienti”.

I risultati dello studio mostrano che il fattore che più di tutti influenza la perdita di peso è il tipo di intervento chirurgico. “Gli esiti dello sleeve e del bypass gastrico sono praticamente indistinguibili solo fino a 1 anno dopo l’operazione – commenta Angrisani – ma nell’arco di 5 anni lo studio dimostra la superiorità del bypass gastrico rispetto alla sleeve gastrectomy”. Un altro dei fattori chiave è il diabete di tipo 2. “Diversi studi hanno già suggerito che la perdita di peso è inferiore nei pazienti con diabete di tipo 2 rispetto a quelli senza, in particolare in quelli con diabete non controllato – sottolinea Angrisani – Infine è interessante che il nuovo algoritmo di previsione non includa il sesso tra i fattori predittivi più significativi per la perdita di peso dopo l’intervento di chirurgia bariatrica”.

ADNKRONOS.COM

Articoli Recenti

“Mangia le verdure, che fanno bene”.

“Mangia le verdure, che fanno bene” non è solo il mantra che mamme e nonne ripetono all’infinito da quando abbiamo imparato a mantenere una posata...

Euro 2024, Spalletti: “Per italiani siamo degli eroi e dei giganti”.

"Noi per i nostri connazionali siamo degli eroi, dei giganti". Così il ct azzurro Luciano Spalletti alla vigilia della gara di esordio di Euro...

G7, Papa su Intelligenza artificiale: “Politica crei le condizioni per un uso buono e fruttuoso”.

Continuano i lavori del G7. Dopo il bilaterale tra Giorgia Meloni e Joe Biden, la premier ha accolto a Borgo Egnazia Papa Francesco in Puglia per la...

Atletica, Roma2024 i nostri Europei.

"Al di là del mare esiste una città, dove gli uomini sanno già volare" cantava Antonello Venditti, ma vedendo quest'edizione degli Europei di Atletica...

HIV, in arrivo ulteriori nuovi farmaci a rilascio prolungato, una rivoluzione per i trattamenti.

Abbiamo già a disposizione due farmaci long acting per l’HIV, che si somministrano ogni 8 settimane per via intramuscolare. Altri ne arriveranno con somministrazione...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.