29.8 C
Rome
martedì, Luglio 16, 2024
HomeIn EvidenzaItaliani nel mondo del passato: Marcella Hazan "la madre della cucina italiana...

Italiani nel mondo del passato: Marcella Hazan “la madre della cucina italiana in America”.

Date:

martedì, Luglio 16, 2024

Riprendiamo oggi dopo la pausa estiva con grandi piacere ed entusiasmo la nostra panoramica in sinergia con il pregiato collaboratore Biagio Zago presentando alle nostre lettrici e ai nostri lettori Marcella Hazan, una figura affascinante e poco conosciuta nella stessa Italia e che ha esportato con successo il gusto italiano all’estero, con precisione negli Stati Uniti d’America. Attraverso la sua passione e il suo amore per la cucina italiana ha così lasciato un’impronta indelebile nella scena culinaria internazionale.

Marcella Hazan.

Marcella Hazan nata Polini nel 1924 a Cesenatico dopo una laurea in Scienze naturali si sposò nel 1955 con Victor Hazan , nato in Italia ma cresciuto a New York dove successivamente entrambi si trasferirono. Come avrebbe detto successivamente iniziò per necessità una carriera che l’avrebbe consacrata come figura di spicco della cucina internazionale. Il tutto nacque dal fatto di dover preparare i piatti al suo giovane marito che lavorava tutto il giorno, allora la futura scrittrice prese in mano il primo libro di cucina e, man mano che si cimentava nella preparazione dei piatti e sentendo in essi la mancanza dei sapori tipici che vi erano in Italia, si propose di ricrearli.

Questo la portò, anche un po’ per caso, a diventare scrittrice pubblicando alcune ricette sul “New York Times” con la diretta conseguenza della pubblicazione del suo primo libro “The Classic Italian Cook Book” uscito nel 1973 e in seguito del secondo “Essentials of Classic Italian Cooking”. La signora Marcella, oltre ad aver trasmesso con maestria e piglio romagnoli le ricette e tecniche della cucina italiana, è riuscita nell’impresa di far comprendere l’importanza di rispettare e valorizzare i sapori originali della cucina, tanto che le sue ricette sono state un vero e proprio ponte che ha collegato culture, storie e famiglie attraverso la gioia di condividere un pasto.

Alla sua morte, avvenuta nel 2013, aveva scritto molti libri ed aperto anche delle scuole di cucina sia in Italia che negli Stati Uniti e tutto ciò l’ha resa, come dice Lidia Bastianich, “la madre della cucina italiana in America”. Il suo indubbio e più grande merito è infatti quello di avere mirabilmente diffuso l’italianità ben oltre i confini geografici della Madrepatria arricchendo il Paese ospitante di saperi e sapori unici e di valore.

Biagio Zago

Articoli Recenti

Martina Franca, Norma apre il 50° Festival della Valle d’Itria. Ecco tutti gli appuntamenti.

Si inaugura mercoledì 17 luglio a Palazzo Ducale di Martina Franca (ore 21) con la Norma di Vincenzo Bellini la 50ª edizione del Festival della Valle d’Itria, edizione speciale che festeggia mezzo secolo...

Kate torna in pubblico, sorrisi e ovazione a Wimbledon.

Un'accoglienza calorosa, prevedibile ma non per questo meno gradita dall'interessata, ha salutato l'ingresso della principessa Kate Middleton nel Royal Box del Centrale di Wimbledon:...

Sanremo verso lo slittamento, c’è la Coppa Italia.

Più che la musica poté il pallone e così, anche se la faccenda non è ancora ufficiale, il Festival di Sanremo rischia di slittare...

Italiani nel mondo del passato: Eddie Lang e la sua chitarra jazz che ha incantato il mondo.

Oggi la rubrica Italiani nel mondo vi porterà alla scoperta di una figura straordinaria e al contempo poco nota ai più che ha fatto la storia della...

QUERCETINA E ACIDO QUINOVICO, QUESTI SCONOSCIUTI.

ACIDO QUINOVICO L’acido quinovico è una molecola contenuta nella quinoa e in alcune piante officinali, come l’Uncaria tormentosa (meglio nota come “unghia di gatto”). La quinoa è un cereale...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.