13.5 C
Rome
venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeSCIENZE E TECNOLOGIEInfezioni Correlate all’Assistenza, il modello virtuoso dell’Abruzzo. Tecnologia, formazione e prevenzione le...

Infezioni Correlate all’Assistenza, il modello virtuoso dell’Abruzzo. Tecnologia, formazione e prevenzione le strategie per il futuro.

Date:

venerdì, Febbraio 23, 2024

“I prossimi passi consistono in una app per conoscere i germi in ogni ospedale, un corso ad hoc per specialisti di diverse aree e una stretta sull’infection control con l’Intelligenza Artificiale. Serve supporto organizzativo per eliminare il sovraffollamento, garantire pulizia, monitorare gli interventi, favorire l’informatizzazione” sottolinea Giustino Parruti, Direttore UOC Malattie Infettive Asl Pescara e Presidente SIMIT Abruzzo-Molise.

Parte dall’Abruzzo un modello efficace per contrastare le Infezioni Correlate all’Assistenza e l’antibiotico-resistenza, ossia le attuali emergenze infettivologiche. Dopo i buoni risultati dell’ultimo decennio, il modello si propone con un nuovo slancio, aggiungendo ai pilastri preesistenti nuovi strumenti, tra cui un corso per formare gli specialisti di diverse discipline e un coinvolgimento di tutti i diversi reparti degli ospedali, con l’infettivologo che mantiene un ruolo di regista per un problema che interessa ogni ambito.

LA SINERGIA TRA COMUNITA’ SCIENTIFICA E ISTITUZIONI – Questi temi sono al centro del Convegno “Microbiology & Infections Pescara 2023”, organizzato da Strategie Provider, patrocinato dalla Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali – SIMIT e dall’Associazione Microbiologi Clinici Italiani – AMCLI. Tre giornate dal 19 al 21 ottobre dedicate alle infezioni provocate dai microrganismi patogeni per capire le strategie più efficaci da adottare. Un’iniziativa con lo scopo di allargare l’area di interesse nei confronti tanto del problema delle Infezioni Correlate all’Assistenza quanto sul buon uso degli antibiotici. Ma anche un’occasione per mettere a confronto la comunità scientifica con la politica sanitaria, presente e vigile su questo tema con la partecipazione dell’Assessore alla Sanità Nicoletta Verì.

LE INFEZIONI CORRELATE ALL’ASSISTENZA, GRAVE PROBLEMA DI SALUTE PUBBLICA – Le Infezioni Correlate all’Assistenza costituiscono un grave problema di sanità pubblica come si evince da alcuni dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: in Europa provocano ogni anno 16 milioni di giornate aggiuntive di degenza e 37mila decessi direttamente attribuibili, oltre a 110mila decessi per i quali l’infezione rappresenta una concausa; i costi diretti vengono stimati in approssimativamente in 7 miliardi di euro. Tra le cause più comuni, vi sono l’uso eccessivo degli antibiotici, la presenza di germi multiresistenti nell’ospedale, la mancanza di procedure corrette nella limitazione della trasmissione delle infezioni come il lavaggio delle mani o la sanificazione degli ambienti. Inoltre, oggi ci sono sempre più pazienti fragili, che spesso arrivano in ospedale già colonizzati da germi multiresistenti: questo impone che tutti i pazienti siano monitorizzati dal loro ingresso in ospedale.

LE NOVITA’ DEL MODELLO ABRUZZO: FORMAZIONE, TECNOLOGIA E INFECTION CONTROL – La realtà abruzzese si è distinta nell’ultimo decennio per una serie di buone pratiche che hanno portato anche a significativi risultati nella lotta alle infezioni correlate all’assistenza, che sono in procinto di arricchirsi di ulteriori strumenti. “Nel monitoraggio delle resistenze agli antibiotici, con il supporto dell’Istituto Zooprofilattico, stiamo realizzando una app con cui conoscere i germi che circolano in ciascun ospedale e contestualmente individuare gli strumenti per intervenire – sottolinea Giustino Parruti, Direttore UOC Malattie Infettive Asl Pescara e Presidente SIMIT Abruzzo e Molise – Inoltre, a gennaio partirà un corso ad hoc sulle ICA, rivolto a specialisti di diverse aree. Infine, stiamo definendo una stretta sull’infection control tramite l’uso della tecnologia e dell’Intelligenza Artificiale. Serve però il supporto dell’azienda ospedaliera per sviluppare modelli capillari che cambino l’organizzazione, eliminino il sovraffollamento, garantiscano cicli di pulizia sufficiente, monitorino tutti gli interventi, favoriscano l’informatizzazione”.

INFECTION CONTROL, IMPEGNO IN RIANIMAZIONE, RISPOSTA AL COVID – I progressi impostati per il 2024 integreranno un sistema già funzionante, caratterizzato da alcuni peculiari punti di forza. “Il Gruppo Operativo Epidemiologico della ASL di Pescara si è distinto per numerosi elementi – spiega Giustino Parruti – Anzitutto, interveniamo già nelle fasi di colonizzazione dei batteri, che precedono le infezioni, con l’obbligo di segnalare i batteri Alert, i più pericolosi per la salute dei pazienti, anticipando così l’infezione con un intervento preventivo in fase preclinica. In secondo luogo, vi sono i buoni risultati ottenuti in Rianimazione, sia nei confronti di infection control e antimicrobial stewardship, che per l’uso corretto degli antibiotici. Inoltre, vi è stata un’efficace risposta alla pandemia con il distanziamento dei pazienti, grazie alla disposizione di spazi e personale per assistere i pazienti con Covid senza dover ricorrere alla conversione delle aree di degenza. Tuttavia, serve un impegno costante e si devono fronteggiare periodiche situazioni di affollamento degli ospedali in cui si verifica una crescita notevole anche delle infezioni. Vogliamo difendere questi risultati: il paziente ha bisogno di spazi, risorse e di un numero adeguato di sanitari per essere assistito efficientemente”.

Ufficio Stampa Diessecom

Salvo Cagnazzo Mail: studiodiessecom@gmail.com 392 1105394

Davide Volterra Mail: diessecom@gmail.com   3737500990

Daniele Toscano Mail: studiodiessecomdue@gmail.com 333 3757361

Articoli Recenti

Caivano, gli atleti paralimpici visitano il cantiere dell’ex Delphinia.

Idee, spunti e condivisioni. Sono stati questi i temi dell’incontro che si è svolto ieri mattina all’ex centro Delphinia di Caivano tra i Gruppi...

Finanza etica, per la prima volta in Italia il summit della rete mondiale.

Armi e finanza, giustizia sociale e ambientale, intelligenza artificiale. Questi e altri temi saranno al centro del summit della rete mondiale della finanza etica, che...

Meloni: “Record di occupati, abbiamo smesso di pagare chi non lavora”.

"Abbiamo smesso di spendere i soldi dei cittadini per pagare chi non lavora e abbiamo dato soldi in più a chi lavora". E' quanto ha...

LA VICENDA DI H.M.: IL LOBO TEMPORALE E LA MEMORIA.

L'anno 1953 segna l'inizio di un capitolo significativo nella storia della neuroscienza, in particolare negli studi sulla memoria, con l'emergere di un paziente noto...

15° anniversario della ratifica della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

Il 15° anniversario della ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, con Protocollo opzionale, approvata a New York il...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.