Regno Unito: il governo Johnson passa alla linea dura nella guerra contro la droga.

Johnson dobbiamo “colpire le gang”. Misure anche contro l’uso della cocaina. I provvedimenti hanno di mira l’uso delle droghe pesanti.

0
359

Il governo inglese lancia il suo piano decennale, contro il traffico di droga e programmi di recupero dei tossicodipendenti, con una retata contro gli spacciatori in un quartiere di Liverpool della Merseyside Police a cui ha partecipato lo stesso Primo Ministro in divisa da agente . Il governo ha deciso di stanziare 300 milioni di sterline e di aumentare il potere della polizia e al tempo stesso di portare avanti una campagna di comunicazione tesa a sensibilizzare spacciatori e clienti per cambiare il proprio stile di vita. Di fronte alla notizia che nei bagni del parlamento sono stati trovati tracce di cocaina Johnson conferma l’impegno nel governo contro l’uso anche di questa droga, particolarmente usata da ricchi professionisti verso i quali sono previste nuove sanzioni tra cui la perdita di passaporto e della patente di guida. Secondo l’Home Office nel Regno Unito ci sono 300000 tossicodipendenti che fanno uso di eroina e crack. Questo gruppo è responsabile della metà dei reati di furto con scasso e rapine mentre il 50% degli omicidi ha legami con chi usa o traffica droga. Johnson ha ribadito che il suo governo “ è assolutamente determinato a combattere la droga” e che aumenteranno gli sforzi per combattere le gang di spacciatori al fine di eliminare il traffico di sostanze “ dannose per la società” e che alimentano la criminalità di diverso tipo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.