Presentata la richiesta per far dichiarare la professione di cuoco lavoro usurante.

E’ la richiesta di quattro importanti associazioni di categoria fatta al governo e al parlamento. La crisi di settore non ha reso più la professione appetibile da parte dei giovani

0
273

Le associazioni professionali dei cuochi chiedono a parlamento e governo di intervenire per dichiarare la loro professione usurante. Si tratta dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, (ADG), l’Associazione Professionale Cuochi Italiani (APCI ), Charming Italian Chef (Chic ) e JRE Italia, quattro importanti associazioni di cuochi aderenti a #FareRete, progetto a cui hanno aderito oltre 30 realtà associative del settore ristorazione e accoglienza con lo scopo di avere una voce in grado di rappresentarli negli obiettivi comuni.

In una nota, indirizzata al ministro competente e alle relative commissioni parlamentari, le associazioni di categoria scrivono: “L’importante storia della ristorazione italiana e la sua celebrata tradizione meritano un’attenzione specifica da parte delle Istituzioni. L’intervento delle Istituzioni costituirebbe un segnale di vitale importanza, a beneficio di tutto il comparto e delle generazioni future”. Nel loro comunicato le associazioni specificano “ “L’attuale situazione del comparto, acuita dalla crisi pandemica, ha creato una serie di conseguenze negative su molti aspetti, da cui è scaturito – tra l’altro – l’elevato numero di giovani che abbandonano tale tipologia di lavoro ritenuto non più attrattivo ma altamente impegnativo. “Le difficili condizioni in cui operano i nostri professionisti a ogni livello”, prosegue la nota, “incidono sulla stanchezza, aumentano lo stress psico-fisico, riducendo conseguentemente la vita di relazione sia pubblica sia privata. Il contesto normativo che caratterizza il mercato è di per sé connotato da limitazioni e iter procedurali particolarmente impattanti per il business delle aziende che operano nella ristorazione”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.