1.3 C
Rome
domenica, Febbraio 25, 2024
HomeCulturaCarta cultura giovani 2024, a chi spetta e come fare domanda.

Carta cultura giovani 2024, a chi spetta e come fare domanda.

Date:

domenica, Febbraio 25, 2024

L’entrata in vigore della nuova Carta della cultura giovani 2024, disciplinata dal decreto n. 225 del 2023 del ministero della Cultura e pubblicata in Gazzetta ufficiale il 16 gennaio scorso, ha portato al rinnovo del bonus 18 anni.

Sono considerati idonei a ricevere un contributo di 500 euro coloro che hanno raggiunto la maggiore età entro l’anno scorso, a condizione che soddisfino specifici criteri. Per loro sarà disponibile un importo di 500 euro che verrà erogato su una carta elettronica apposita e potrà essere utilizzato esclusivamente per determinati tipi di acquisti.

Chi ha diritto alla carta, requisiti e documenti necessari

La nuova Carta Cultura Giovani è disponibile per i residenti in Italia – è richiesto un permesso di soggiorno valido per gli stranieri. In particolare, ne hanno diritto le persone che hanno compiuto 18 anni nell’anno precedente al rilascio. Nel 2024, ne hanno quindi diritto i nati nel 2005.

Rispetto allo scorso anno, viene introdotto un nuovo requisito economico: la carta viene assegnata solo ai nuovi maggiorenni che appartengono a un nucleo familiare con un Isee non superiore a 35mila euro. Al momento della richiesta è necessario che sia stato richiesto il nuovo Isee 2024 .

Il passo iniziale è quello di iscriversi alla piattaforma online dedicata creata dal Ministero della Cultura, utilizzando le credenziali Spid o Cie (Carta d’Identità Elettronica).

Per completare l’iscrizione, c’è un periodo di tempo disponibile dal 31 gennaio al 30 giugno dell’anno successivo al compimento del 18° anno di età.

Come si possono spendere i soldi

Il credito di 500 euro può essere utilizzato per gli acquisti di Biglietti per spettacoli teatrali, film e spettacoli dal vivo; Libri; Abbonamenti a giornali e riviste, anche in formato digitale; Musica registrata; Prodotti editoriali audiovisivi; Biglietti d’ingresso a musei, mostre, eventi culturali, monumenti, gallerie, siti archeologici e parchi naturali; Corsi di musica; Corsi di teatro; Corsi di danza; Corsi di lingua straniera.

Mentre sono vietati gli acquisti di videogiochi; videocorsi diversi da quelli di musica, teatro, danza, lingua straniera; abbonamenti per l’accesso alle piattaforme streaming (Netflix, Dazn, DisneyPlus, Amazon Prime e altri).

Fonte: ADNKRONOS.COM

Articoli Recenti

Alberto Laurenti in “‘Na sera così”, in via Margutta una cena spettacolo per ricordare il Califfo tra note e aneddoti.

L’APPUNTAMENTO – Si svolgerà martedì 27 febbraio alle ore 20:45 al ristorante Il Margutta Veggy Food & Art, nell’iconica via Margutta di Roma, “’Na sera così”, cena spettacolo dedicata...

Per 1 famiglia su 2 difficile raggiungere il pronto soccorso.

Una famiglia italiana su due, il 50,8%, ha difficoltà a raggiungere il pronto soccorso, in aumento di 1,6 punti percentuali rispetto al 2022". Lo rileva...

I bruciori intestinali.

I bruciori intestinali colpiscono donne, uomini e bambini, e vengono associati quasi sempre alla sindrome dell’intestino irritabile, anche se non sempre hanno questa origine. I dolori che...

Mattarella solidale con Meloni, ‘Insulti intollerabili’

"Si assiste a una intollerabile serie di manifestazioni di violenza: insulti, volgarità di linguaggio, interventi privi di contenuto ma colmi di aggressività verbale, perfino...

AL VIA “ONEHEALTH: I TANTI VOLTI DELLA SOSTENIBILITA’”, UNA NUOVA INIZIATIVA DI EDUCAZIONE CIVICA DIGITALE.

Grazie all’iniziativa “Onehealth: i tanti volti della sostenibilità” gli insegnanti di tutte le scuole italiane avranno accesso a educazionedigitale.it, una piattaforma didattica gratuita che, attraverso...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.