Lotta ai tumori: si sta studiando un nuovo sistema di screening in grado di identificare le molecole cardioprotettive

I trattamenti radio e chemioterapici spesso sono interrotti a causa dei problemi cardiaci che comportano. La ricerca italiana sta cercando di trovare geni in grado di proteggere il cuore e applicarlo a diversi modelli di crisi cardiologiche.

0
237

I tumori sono la seconda causa di morte del nostro paese. Solo nell’ultimo anno infatti in Italia sono stati diagnosticati 360.000 nuovi casi oncologici. I trattamenti più utilizzati sono generalmente la chemio e la radioterapia che però hanno dei rischi ,il principale dei quali è quello caardiovascolare. Purtroppo alcuni agenti chemioterapici hanno irreversibili conseguenze cardiache, delle volte gravi al punto da implicare l’interruzione del trattamento antitumorale. A Trieste nel laboratorio di medicina molecolare dell’ Icgeb diretto da Mauro Giacca è stato progettato un nuovo sistema per tutelare la salute cardiaca dei malati di cancro sottoposti a trattamento antioncologico. Si tratta di un nuovo metodo screening con il fine di fare identificare le muove molecole cardioprotettive utilizzando i vettori virali adenoassociati ( AAV).Lo screening ha portato a identificare 3 geni importanti per proteggere il cuore: Chrdl1, Fam3b e Fam3c. La Struttura Complessa di Cardiologia di Trieste ritiene probabile che queste molecole possano essere utili anche nel caso di un danno da antracicline, mediato da processi apoptotici e fibrotici. I primi esiti delle sperimentazioni appaiono promettenti. Il progetto si pone come obiettivo la conferma delle prime osservazioni, lo studi delle molecole cardioprotettivi e infine osservare quanto questi possono essere utili in relaziono a diversi modelli di reazioni cardiotossiche ai chemioteapici . Il progetto è sostenuto da Fincantieri con il Dipartimento Cardiotoracovascolare dell’Azienda sanitaria universitario Giuliano Isontina e il Dipartimento di Scienze mediche dell’ Unviersità di Trieste.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.