RUBRICA DI FIABA ONLUS IN COLLABORAZIONE CON IL SUO PRESIDENTE PROF. GIUSEPPE TRIESTE.

0
1739

Mi presento: sono Giuseppe Trieste, il Presidente di FIABA Onlus ( Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche) da me fondata nel 2000 con lo scopo di abbattere le barriere non solo architettoniche, ma anche culturali. In primo luogo desidero ringraziare a nome mio e di tutta l’associazione la redazione e il Direttore Editoriale Angela Bernardo di Informazione Quotidiana per lo spazio che da oggi avremo a disposizione su questa testata telematica. Quali sono dunque le nostre vision e mission? La società in cui viviamo ha ancora tanti, troppi spazi inaccessibili soprattutto per le persone con disabilità e con limitate capacità motorie. Noi ci occupiamo di creare spazi totalmente accessibili secondo i principi dell’ Universal Design, la “ progettazione per tutti”, attenta alle esigenze di tutte le persone perché siamo convinti che solo in questo modo sia possibile essere realmente liberi e autonomi. Con il tempo abbiamo sempre più compreso come il problema di abbattere le barriere non sia da limitarsi solo a chi viene definito “persona con disabilità” ma a tutti indistintamente perché ognuno di noi deve essere considerato in quanto persona con le sue specificità e diversità. Tutto ciò che ci caratterizza nella fisicità, nel carattere, nella cultura e in mille altri aspetti, ci rende unici e al contempo ci arricchisce al di là delle possibili e oggettive difficoltà.

Voler superare le “ barriere” , ogni tipo di barriera, è l’unico modo efficace per creare una società realmente capace di valorizzare l’individuo in quanto tale e di costruire “ un’ architettura” più sostenibile. Pertanto l’accessibilità, l’inclusione, l’attenzione alle diversità, la competenza e l’esperienza sono i valori che ci guidano e che teniamo presenti in tutte le nostre attività. Informazione Quotidiana, che da poco ha cambiato i suoi vertici editoriali e dirigenziali, e sta iniziando a costruire una nuova linea editoriale attenta alle sinergie tra mondi diversi, è un nostro compagno di squadra e un nostro alleato nel superamento degli ostacoli che separano ogni essere umano dalla sua piena realizzazione. Siamo certi che la nostra collaborazione ci darà un valido contributo per illustrare il nostro mondo e il percorso dei tanti progetti che stiamo realizzando e che realizzeremo in futuro con l’entusiasmo di sempre. Perché uniti si vince e si raggiungono mete da soli inimmaginabili. Sempre.

Giuseppe Trieste (Presidente di FIABA Onlus)

Il Presidente di FIABA Onlus Prof. Giuseppe Trieste.

Il Protocollo MBSR per la gestione e riduzione dello stress e prevenzione del burnout. La Mindfulness per la persona e la scuola

Si è svolto con un’ampia partecipazione di docenti dell’I.C. ‘Via F.S. Nitti’ di Roma il primo progetto scolastico FIABA Onlus dedicato al Protocollo MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) condotto dalla dott.ssa Lucia Carlotta Villa, Senior Teacher di Mindfulness e Responsabile della Divisione Autismo di FIABA in collaborazione con la Prof.ssa Rosaria Brocato, Responsabile del Dipartimento Scuola FIABA in veste di tutor.

Reso possibile dalla lungimiranza della Dirigente Scolastica Elisamarzia Vitaliano, il corso di formazione autorizzato dal Ministero dell’Istruzione è stato inserito nel catalogo FIABA della Piattaforma SOFIA e si è svolto per n. 20 ore a distanza in modalità interattiva e laboratoriale.

L’intero progetto ha consentito ai partecipanti di effettuare un Percorso di Consapevolezza in ambito esperienziale con l’obiettivo di intervenire, attraverso la cura di sé, sulla gestione dei disturbi da sindrome dello stress correlato in ambito scolastico e la prevenzione del burnout.

Conclusosi con una camminata consapevole di gruppo in presenza, nei prati che circondano il laghetto di Tor di Quinto a Roma, il corso ha preso le mosse dalle esigenze più volte espresse dai docenti, dagli alunni e dalle famiglie, singolarmente o in gruppo.

Le scuole di ogni ordine e grado di tutto il territorio nazionale hanno vissuto momenti difficili a causa della situazione indotta dalla pandemia e ciò ha comportato una richiesta supplementare di impegno che ha coinvolto non soltanto gli insegnanti ma tutti coloro che operano al fianco di alunni e studenti con e senza disabilità, soprattutto affetti da fragilità psico-fisiche anche gravi.

I disagi che ne sono scaturiti, responsabili dell’alterazione dello stato generale di benessere organico e psicologico delle persone, più tangibile che mai, hanno reso complesso il processo educativo e didattico e richiamato energie psichiche di non facile gestione.

Protagonisti nella scelta di vivere il presente come un’opportunità di crescita e scoperta, il corso Mindfulness per la persona e la scuola ha permesso inoltre agli insegnanti partecipanti di intervenire a supporto del gruppo classe migliorando la concentrazione e la motivazione degli alunni.

Creare un’alleanza a favore della salute fisica e mentale è stato dunque uno dei principali obiettivi raggiunti dal corso per favorire le relazioni interpersonali tra docenti, spesso difficili da intessere, la coesione nell’affrontare le criticità e favorire con creatività il lavoro di gruppo negli Organi Collegiali della scuola.

I risultati positivi ottenuti, rispondenti alle aspettative e ampiamente sperimentati, aprono le porte a nuovi progetti scolastici per il coinvolgimento di un numero sempre più elevato di docenti e personale della scuola, educatori e impiegati amministrativi.

Indispensabile per sostenere i caregivers familiari nell’impegnativo compito di affiancare i congiunti, spesso in solitaria nelle situazioni più gravi e con risorse limitate, la Mindfulness può davvero contribuire a gestire le emozioni, a rendere consapevoli i pensieri e a vivere momento per momento le situazioni stressanti. FIABA ritiene importante canalizzare risorse ed energie per porre a sistema la diffusione della pratica Mindfulness anche a favore di altre categorie di lavoratori, professionisti nei diversi campi, personale delle aziende, operai e operatori specializzati dei settori produttivi. Il richiamo all’attenzione del momento presente, alla consapevolezza del ruolo e il contributo alla gestione e riduzione dello stress possono svolgere un ruolo essenziale nell’affrontare in modo più sereno la vita quotidiana e professionale.

Prof.ssa Rosaria Brocato (Responsabile del Dipartimento Scuola FIABA)

(Foto di Caterina Cecchi Caterina _Fotografando)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.