22.6 C
Rome
venerdì, Luglio 19, 2024
HomeATTUALITÀ E EDITORIALEPutin: "Russia non attacca Polonia". Varsavia: "Non ci crede nessuno".

Putin: “Russia non attacca Polonia”. Varsavia: “Non ci crede nessuno”.

Date:

venerdì, Luglio 19, 2024

“Attaccare la Polonia? Solo se la Polonia attacca la Russia”. Varsavia non crede alle affermazioni di Vladimir Putin che, nell’intervista-monologo al giornalista americano Tucker Carlson, ha dichiarato che Mosca non ha piani di attacco contro la Polonia e i paesi baltici. “Non è nei nostri interessi”, le parole del presidente russo. La risposta a Carlson non è ovviamente una polizza sufficiente per Polonia, Lettonia, Lituania e Estonia.

L’esercito polacco si sta preparando a diversi scenari, “niente può porre limiti alla nostra vigilanza, certo non queste parole, perché non sono credibili”, ha detto il ministro polacco della Difesa, Wladyslaw Kosiniak-Kamysz, commentando l’intervista concessa dal presidente russo.

“Non abbiamo nessun interesse per la Polonia, la Lettonia o altro. Perchè dovemmo? Semplicemente non ci interessa”. Una invasione “è semplicemente fuori questione”, ha detto Putin, aggiungendo che l’unica eccezione sarebbe in caso di attacco di Varsavia alla Russia.

L’intervista ha provocato vivaci reazioni in Polonia, dove nessuno dimentica che Putin aveva detto di non voler attaccare l’Ucraina. Carlson è “un utile idiota” – ha affermato il presidente del Parlamento, Szymon Holownia – “ha dato un microfono a un bugiardo, un assassino e un terrorista internazionale”. Con la guerra in Ucraina, Putin è diventato una minaccia mortale per la Polonia, l’Europa e la libertà, “dobbiamo fermare questo pericolo a tutti i costi”, ha aggiunto Holownia.

A far arrabbiare i polacchi sono state anche le incredibili affermazioni di Putin sul fatto che Varsavia sarebbe stata responsabile della Seconda guerra mondiale “perché i polacchi non hanno dato il corridoio di Danzica alla Germania, spingendo Hitler ad attaccarli e dando così inizio alla seconda guerra mondiale.”

“Non è la prima volta che il dittatore russo Vladimir Putin accusa la Polonia, invasa dalla Russia il 17 settembre 1939, per lo scoppio della Seconda guerra mondiale. Siamo abituati alle giustificazioni paranoidi per l’invasione russa dell’Ucraina nel 2022. Quello che è scioccante è che questa volta siano veicolate da un giornalista americano”, ha scritto su X il ministro degli Esteri Radek Sikorski.

Fonte: ADNKRONOS.COM

Articoli Recenti

Il 20 luglio 2024 a Orvieto l’egittologo Zahi Hawass con Roberto Giacobbo: “Importanti scoperte per l’archeologia mondiale”.

La stampa internazionale lo ha definito "l'Indiana Jones egiziano" e lo indica tra i papabili per la direzione del Museo Egizio di Torino. Di...

L’oncologo Marchetti Presidente della Fondazione per la medicina personalizzata: “Attivare percorsi di prevenzione secondaria e terziaria”.

Gli stili di vita non influiscono solo sulla comparsa di una neoplasia, ma anche sull’efficacia delle cure, cioè la prevenzione secondaria e terziaria. “Non...

Csi, un libro per rendere omaggio a 80 anni di storia.

Il Csi Roma compie 80 anni e, proprio per celebrare questo traguardo, si è deciso di mettere nero su bianco la storia del Centro...

Bimba dimenticata in auto dal papà, morta di caldo. Dramma a Marcon nell’entroterra veneziano.

Una bimba di un anno è morta dopo essere rimasta chiusa in auto sotto il sole per una tragica dimenticanza del papà. L'uomo l'aveva caricata...

Commissione Ue, von der Leyen rieletta presidente con 401 sì. Fratelli d’Italia vota contro.

Ursula von der Leyen rieletta presidente della Commissione Ue con 401 voti a favore 284 contrari, 15 astensioni e 7 schede nulle. Questo l'esito delle votazioni...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.