Paralimpiade Pechino 2022, il portabandiera azzurro sarà Giacomo Bertagnolli.

Lo sciatore trentino il 4 marzo prossimo sventolerà il tricolore durante la cerimonia di apertura dei Giochi paralimpici invernali. Era già stato alfiere azzurro nella Cerimonia di chiusura dei Giochi di PyeongChang 2018.

0
329

Giacomo Bertagnolli sarà il portabandiera azzurro alla Paralimpiade di Pechino 2022. Lo sciatore trentino il 4 marzo prossimo sventolerà il tricolore durante la Cerimonia d’apertura allo Stadio Nazionale della capitale cinese che darà inizio ai Giochi invernali con chiusura poi il 13 marzo.
Bertagnolli, ventitré anni il prossimo 18 gennaio, è portacolori delle Fiamme Gialle proprio come Sofia Goggia, che ricoprirà lo stesso ruolo un mese prima all’Olimpiade. Ipovedente sin dalla nascita, dalla stagione 2015-2016 ha creato un binomio vincente col coetaneo Fabrizio Casal, suo compagno di scuola a Cavalese, con il quale hanno conquistato 4 medaglie alla precedente Paralimpiade di PyeongChang 2018: 2 ori (gigante e slalom), 1 argento (superG) e 1 bronzo (discesa). Dopo la scorsa fruttuosa esperienza paralimpica, le strade dei due trentini si sono divise: Casal ora guida la giovane Chiara Mazzel che sogna anche lei di partecipare a Pechino 2022, mentre Bertagnolli ha scelto come nuova guida Andrea Ravelli, anch’egli con le Fiamme Gialle ed ex atleta Fisi.

Il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli al riguardo ha così dichiarato con soddisfazione: “Giacomo Bertagnolli è un campione straordinario che rappresenta allo stesso tempo il presente e il futuro del movimento paralimpico italiano. Siamo sicuri che saprà interpretare con orgoglio e valore questo importante ruolo in occasione di una Paralimpiade che ci auguriamo possa regalarci altre emozioni uniche”.

Anche la presidente della Fisip (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici) Tiziana Nasi si è mostrata molto felice per l’investitura del suo atleta: “Orgogliosissimi di avere come portabandiera Giacomo Bertagnolli. Non poteva esserci una scelta più meritata. Ricordiamo tutti le medaglie che ha conquistato a PyeongChang. Giacomo in questi quattro anni ha continuato a lavorare seriamente. Un atleta che rende orgogliosi non solo il movimento paralimpico italiano e noi della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici ma anche la sua società, le Fiamme Gialle”.

Bertagnolli era già stato alfiere azzurro nella Cerimonia di chiusura dei Giochi di PyeongChang 2018, riportando la bandiera al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dal quale ora la riprenderà per sventolarla nel cielo cinese: “È una notizia fantastica. Portare la bandiera all’Apertura è un qualcosa di incredibile, che non capita a tutti e sono sicuro che mi trasmetterà emozioni che non ho mai provato. Dopo averla portata nella chiusura di PyeongChang avrò questo compito ancora più importante e cercherò di portare con me tutta l’Italia e tutto lo sport paralimpico italiano. Sarà una grande responsabilità, ma anche un grandissimo onore e non vedo l’ora di essere lì. Spero di accompagnare questi momenti con dei grandi risultati sulla neve per aiutare il mondo paralimpico a crescere ancora sulla scia dei successi splendidi dei Giochi di Tokyo della scorsa estate”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.