1.3 C
Rome
domenica, Febbraio 25, 2024
HomeRubricaPERCORSI INCLUSIVIIntelligenza Artificiale e Diritti Umani. Una nuova sfida per gli studenti!

Intelligenza Artificiale e Diritti Umani. Una nuova sfida per gli studenti!

Date:

domenica, Febbraio 25, 2024

Di stringente attualità, il tema dell’Intelligenza Artificiale sarà protagonista del Concorso Scolastico ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’ 2023-2024. Giunto alla sua XVI edizione il concorso è stato promosso dalla Società Umanitaria (SU), dalla Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) e dalla Lega Internazionale per i Diritti Umani (LIDU) sezione di Milano e affronterà, nello specifico, il particolare rapporto esistente tra Intelligenza Artificiale e Diritti Umani.

Chiamati a misurarsi sul tema, i giovani partecipanti al Concorso, studentesse e studenti delle classi IV e V degli istituti scolastici secondari di II grado di Roma, Milano e Napoli confluiranno nelle rispettive sedi geografiche per partecipare all’annuale Conferenza Introduttiva tenuta da esperti del settore, docenti universitari ed eminenti studiosi della materia. L’appuntamento, fissato per il 12 dicembre prossimo dalle ore 9.30 alle ore 13.00, sarà coordinato dalle Responsabili delle rispettive sedi nazionali della Società Umanitaria.

L’edizione romana del Concorso ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’ 2023-2024, che ha ottenuto la collaborazione di FIABA e dell’Associazione dei Diritti Umani (ADU), si svolgerà presso la sede Umanitaria di Via Ulisse Aldrovandi 16 in occasione del 75° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, adottata il 10 dicembre del 1948 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Intelligenza Artificiale e Diritti Umani: vantaggi e minacce

Di grande importanza sociale, il concorso ha come scopo principale quello di condurre i giovani partecipanti tanto alla riflessione riguardo lo sviluppo attuale dell’Intelligenza Artificiale quanto all’impatto negativo che tale sviluppo potrebbe avere sui diritti umani riferendosi, in mancanza di un definito quadro normativo, ai dettami di base del diritto internazionale.

Come già da tempo riscontrato, l’Intelligenza Artificiale ha avuto ed ha sempre più il merito di individuare e ridurre gli ostacoli che rallentano lo sviluppo sostenibile e i processi produttivi nel campo agroalimentare e in quello industriale.

L’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale a scopi medici è ormai da tempo in grado di promuovere i miglioramenti necessari al fine di garantire la progressione delle diagnosi e una maggiore efficacia delle cure oppure, come riportato nell’introduzione al bando del concorso Umanitaria, può anche agire in positivo nel funzionamento del sistema dei trasporti pubblici e privati.

Ugualmente importanti da rilevare sono, di contro, gli effetti negativi indotti dall’Intelligenza Artificiale che potrebbero ledere i diritti delle persone, parliamo, a titolo di esempio, di un incremento della disoccupazione come conseguenza dell’automatismo del lavoro e la conseguente disparità economica.

Non sono da escludere inoltre gli usi impropri dei dati personali, il controllo di massa, la manipolazione dell’opinione pubblica, la mancata tutela della privacy e la perdita dell’autonomia decisionale.

Il bando del concorso ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’ 2023-2024, promosso dalla Società Umanitaria, pone inoltre all’attenzione degli studenti le ulteriori possibili minacce che l’Intelligenza Artificiale può costituire all’incolumità fisica delle persone attraverso la sua applicazione, ad esempio, nei veicoli autonomi, nella robotica avanzata, nei sistemi d’arma autonomi e nei cyber attacchi.

Conferenza Introduttiva: i relatori dell’edizione romana

A parlare ai giovani candidati al concorso della sede di Roma, la cui prova scritta è fissata per sabato 24 febbraio 2024, si alterneranno gli elencati autorevoli esperti il cui compito sarà quello di affrontare il tema dello sviluppo massivo dell’Intelligenza Artificiale in chiave sociale esaltandone i vantaggi e ragionando sui possibili rischi del suo impiego massivo.

  • Donato Morea, Ricercatore e Docente di Ingegneria Economico-Gestionale, Università degli Studi di Cagliari: ‘Dall’intelligenza artificiale all’intelligenza umana?’
  • Brando Benifei, Eurodeputato e Relatore al Parlamento europeo dell’AI Act
  • Piergiorgio Donatelli, Filosofo e Professore ordinario di Filosofia morale dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza: ‘Etica e intelligenza artificiale per una società giusta’
  • Irma Conti, Avvocato e Presidente A.D.G.I. Associazione Donne Giuriste Italia: ‘Tutela dei diritti nel web e prevenzione dei nuovi fenomeni di criminalità’

Saranno inoltre presenti, in apertura di conferenza, Maria Elena Polidoro, Segretario Generale della Società Umanitaria e Cristina Puccia, Direttore Generale della SIOI

L’attribuzione dei premi e la nomina degli ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’

Il Concorso prevede l’attribuzione di nove premi, a discrezione della Commissione di valutazione, da assegnare rispettivamente a tre studenti o studentesse di ogni sede che avranno l’opportunità di effettuare un viaggio-premio, solitamente nel mese di maggio, in una città europea dove è presente un’istituzione internazionale. Inoltre, ogni candidato risultato primo classificato di ogni sede, avrà diritto di partecipazione ad un corso di formazione organizzato dalla SIOI su tematiche inerenti ai diritti umani.

Incoraggiati a progredire nella conoscenza, i giovani nominati ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’ delle numerose edizioni sin qui organizzate si sono adoperati con impegno nel perseguire il nobile intento di trasmettere ai loro coetanei l’importanza del rispetto dei Diritti Umani.

Molti sono stati sino ad ora i temi trattati, si considerino a titolo di esempio il diritto all’ambiente, il diritto alla correttezza delle informazioni ma anche e soprattutto il diritto alla dignità in ogni sua manifestazione, all’identità e alla sicurezza e nel contempo alla privacy.

Recentemente oggetto di trattazione nell’ambito del concorso, il diritto alla cultura, il diritto alla pace, il diritto alla ricerca della felicità e il diritto all’autodeterminazione della persona rappresentano temi di un’importanza imprescindibile nel contesto nazionale ed internazionale.

Articoli Recenti

Alberto Laurenti in “‘Na sera così”, in via Margutta una cena spettacolo per ricordare il Califfo tra note e aneddoti.

L’APPUNTAMENTO – Si svolgerà martedì 27 febbraio alle ore 20:45 al ristorante Il Margutta Veggy Food & Art, nell’iconica via Margutta di Roma, “’Na sera così”, cena spettacolo dedicata...

Per 1 famiglia su 2 difficile raggiungere il pronto soccorso.

Una famiglia italiana su due, il 50,8%, ha difficoltà a raggiungere il pronto soccorso, in aumento di 1,6 punti percentuali rispetto al 2022". Lo rileva...

I bruciori intestinali.

I bruciori intestinali colpiscono donne, uomini e bambini, e vengono associati quasi sempre alla sindrome dell’intestino irritabile, anche se non sempre hanno questa origine. I dolori che...

Mattarella solidale con Meloni, ‘Insulti intollerabili’

"Si assiste a una intollerabile serie di manifestazioni di violenza: insulti, volgarità di linguaggio, interventi privi di contenuto ma colmi di aggressività verbale, perfino...

AL VIA “ONEHEALTH: I TANTI VOLTI DELLA SOSTENIBILITA’”, UNA NUOVA INIZIATIVA DI EDUCAZIONE CIVICA DIGITALE.

Grazie all’iniziativa “Onehealth: i tanti volti della sostenibilità” gli insegnanti di tutte le scuole italiane avranno accesso a educazionedigitale.it, una piattaforma didattica gratuita che, attraverso...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.