29.8 C
Rome
martedì, Luglio 16, 2024
HomeRubricaPERCORSI INCLUSIVIEducati e formati alle differenze. I futuri geometri progettano l’accessibilità e (….vengono...

Educati e formati alle differenze. I futuri geometri progettano l’accessibilità e (….vengono premiati).

Date:

martedì, Luglio 16, 2024

Ancora una volta impegnati nel progettare l’accessibilità, i futuri geometri, studenti dei CAT, Istituti Tecnici a indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio hanno risposto all’appello di FIABA ETS e del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) e si sono cimentati in progetti di abbattimento delle barriere architettoniche, sensoriali, comunicative e relazionali in chiave inclusiva. Intenzionati a valorizzare il territorio prossimo agli istituti scolastici di riferimento, i futuri geometri si sono impegnati nel progettare e riqualificare lo spazio urbano ed extraurbano dei siti individuati. L’obiettivo è stato quello di rispondere alle esigenze di fruizione di tutti i cittadini e favorire così l’accessibilità universale del ricco patrimonio naturale, culturale, sportivo e storico che caratterizza il nostro Paese.

L’affollata premiazione della XII edizione del Concorso Scolastico Nazionale ‘I futuri geometri progettano l’accessibilità’ si è svolta per il secondo anno consecutivo, il 5 giugno scorso, nella prestigiosa ‘Sala Trilussa’, concessa gentilmente ai promotori dalla Cassa Geometri per ospitare l’atteso evento. Il numeroso pubblico, i rappresentanti delle Istituzioni, gli studenti protagonisti e gli insegnanti accompagnatori hanno presenziato alla cerimonia di chiusura dei lavori testimoniando l’interesse e l’impegno dei futuri geometri. Il loro lavoro, esercitato senza risparmio di energie nel corso dell’anno scolastico, ha consentito la realizzazione dei progetti individuati dalla Commissione come vincitori del concorso sulla base di quanto previsto dal Bando 2023-2024. La funzione sociale dell’iniziativa e il lodevole coinvolgimento delle studentesse e degli studenti testimoniano la passione senza la quale sarebbe stato impossibile allungare lo sguardo verso i bisogni sociali emergenti della collettività.

I riflessi culturali della moderna società civile spingono dunque i progettisti del domani a considerare come reale la prospettiva che assegna a ciascun individuo il diritto all’inclusione, indipendentemente dalle caratteristiche fisiche e psico-sociali che caratterizzano gli esseri umani.

L’On. Daniela Rondinelli, Eurodeputata, componente della Commissione Lavoro e Affari Sociali del Parlamento Europeo ha espresso il suo apprezzamento per le finalità del concorso che, magistralmente espresso, incarna i valori fondanti dell’Unione Europea, soprattutto in riferimento alla lotta contro la discriminazione e l’emarginazione dei più fragili. I progetti europei, finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, concorrono infatti alla creazione di una società giusta ed inclusiva dove risulta essenziale coniugare modernità ed innovazione con la storia e la cultura del passato.

La parola ai giovani vincitori del concorso

Il primo premio della XII edizione del Concorso è stato assegnato all’IISS ‘Vignarelli’ di Sanluri (Sud Sardegna) con ‘Tutti al parco dove le diversità s’incontrano’, un bellissimo progetto di riqualificazione dell’antico Parco Termale del Comune di Sardara. Le studentesse e gli studenti premiati si sono distinti per l’importanza che hanno attribuito alla condivisione di spazi d’incontro, cura, benessere e socialità accessibili a tutti. L’accoglienza e la valorizzazione delle differenze psico-fisiche, sensoriali, sociali e comunicativo-relazionali, come espresse nel progetto elaborato, possono davvero contribuire al contrasto del degrado o al rischio del progressivo deterioramento di spazi di grande pregio storico.

All’ISS ‘Bianchi-Virginio’ di Cuneo è andato il secondo premio per ‘Il viaggio e la memoria’, un progetto di riqualificazione della vecchia stazione ferroviaria di Cuneo Gesso, oggi sede del Memoriale degli Alpini il cui Presidente Prof. Aldo Meinero è stato docente dello stesso istituto.

Le studentesse e gli studenti cuneesi presenti a Roma, particolarmente sensibili alla Memoria storica che accomuna le comunità locali di provenienza, sono intervenuti per ridefinire l’intera area esterna e convertire i binari della ferrovia Cuneo-Mondovì, oggi non più in uso, in un percorso ciclabile privo di barriere, caratterizzato da una mobilità sostenibile accessibile a tutti.

Il godimento a passo lento delle bellezze naturali e folkloristiche, la conservazione della Memoria storico-culturale di quei luoghi e la sua trasmissione alle nuove generazioni rappresentano, nel progetto complessivo, finalità importanti da realizzarsi anche attraverso laboratori storico-didattici, ad uso scolastico e non solo, posti al primo piano dell’edificio.

Il terzo premio del concorso è stato assegnato all’IT ‘Gian Giacomo Marinoni’ di Udine con ‘Oltre le barriere del tempo’, un progetto teso a rendere accessibili sia tutte le aree comuni interne ed esterne del Centro anziani di Buja che ad abbattere le barriere generazionali e a promuovere lo scambio socio-culturale con i giovani. Accompagnati per il quarto anno consecutivo da Marisol Callegaro, Messaggero FIABA in Friuli Venezia Giulia, le studentesse e gli studenti chiamati a presentare sinteticamente il progetto in concorso, hanno puntato la loro attenzione sulle esigenze fisiche e psico-relazionali degli anziani organizzando spazi di aggregazione sociale di facile fruizione.

Lara Pollifrone, Accessibility Manager di Kone S.p.a., società sostenitrice dell’evento, ha premiato l’IIS ‘Giacomo Antonietti’ di Iseo (Brescia) per il progetto di riqualificazione dell’edificio storico ‘Crociera di San Luca’ dell’Ospedale Grande di Brescia, eretto accanto alla chiesa di S. Luca e la cui prima pietra fu posta nel 1447.

Menzioni 2024

Per la prima volta, a testimonianza della qualità tecnica e progettuale degli elaborati pervenuti, la Commissione della XII edizione del Concorso ‘I futuri geometri progettano l’accessibilità’ ha attribuito tre Menzioni Speciali, rispettivamente all’ITET ‘Padre A.M Tannoia’ di Corato nella città metropolitana di Bari, all’IIS ‘Ferrini-Franzosini’ di Verbania e all’IIS ‘Corinaldesi Padovano’ di Senigallia, Ancona.

Saluti istituzionali ed intervenuti in Sala

Federica De Pasquale, Consigliere Nazionale FIABA ETS e moderatrice dell’intervento, ha letto i messaggi istituzionali inviati dal Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli, dal Ministro del Turismo Daniela Santanché, dal Sottosegretario del Ministero dell’Istruzione e del Merito Paola Frassinetti, dal Ministro per la Protezione Civile e le Politiche del Mare Nello Musumeci, dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, dal Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, dal Ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini, dal Ministro della Salute Orazio Schillaci e dai Senatori Maurizio Gasparri e Marco Scurria.

La Senatrice Giusy Versace, Vice Presidente della Commissione Cultura, Sport e Istruzione del Senato e Presidente dell’Intergruppo Parlamentare per la Disabilità, ha salutato e si è complimentata con le studentesse e gli studenti presenti in sala per ricevere i premi attribuiti dalla Commissione.

Erano inoltre presenti con i loro interventi Maurizio Savoncelli e Paolo Nicolosi, rispettivamente Presidente CNGeGL e Consigliere delegato al progetto; Lara Pollifrone e Francesco Olivadese di Kone; Francesca Muolo, Consigliere della Cassa Geometri; Luca Di Bari, Responsabile ANCI Area Servizi Pubblici; Antonella Pasetti, UNI; Alfredo Simonetti, Direttore Cassa Edile di Roma e Provincia; Marco Maurelli, Presidente Nazionale Federbalneari Italia e Federico Palla, Vicesegretario Generale OPES; Marco Nardini, GEOWEG SpA

Infine, l’iniziativa ha ricevuto il patrocinio di Cassa Geometri e di UNI – Ente Italiano di Normazione ed è stata inoltre sostenuta da GEOWEB SpA, KONE e da Vittorio Martini 1866. Il Presidente di FIABA ETS Stefano Maiandi e il Presidente Emerito Giuseppe Trieste hanno ringraziato, apprezzato il lavoro progettuale svolto ed auspicato che il Concorso raggiunga presto le istituzioni europee per realizzare nel concreto gli obiettivi comuni attualmente previsti dal Parlamento Europeo in tema di inclusività e sostenibilità.

Articoli Recenti

Martina Franca, Norma apre il 50° Festival della Valle d’Itria. Ecco tutti gli appuntamenti.

Si inaugura mercoledì 17 luglio a Palazzo Ducale di Martina Franca (ore 21) con la Norma di Vincenzo Bellini la 50ª edizione del Festival della Valle d’Itria, edizione speciale che festeggia mezzo secolo...

Kate torna in pubblico, sorrisi e ovazione a Wimbledon.

Un'accoglienza calorosa, prevedibile ma non per questo meno gradita dall'interessata, ha salutato l'ingresso della principessa Kate Middleton nel Royal Box del Centrale di Wimbledon:...

Sanremo verso lo slittamento, c’è la Coppa Italia.

Più che la musica poté il pallone e così, anche se la faccenda non è ancora ufficiale, il Festival di Sanremo rischia di slittare...

Italiani nel mondo del passato: Eddie Lang e la sua chitarra jazz che ha incantato il mondo.

Oggi la rubrica Italiani nel mondo vi porterà alla scoperta di una figura straordinaria e al contempo poco nota ai più che ha fatto la storia della...

QUERCETINA E ACIDO QUINOVICO, QUESTI SCONOSCIUTI.

ACIDO QUINOVICO L’acido quinovico è una molecola contenuta nella quinoa e in alcune piante officinali, come l’Uncaria tormentosa (meglio nota come “unghia di gatto”). La quinoa è un cereale...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.