All’asta da Sotheby’s un capolavoro di Botticelli.

Nel “ Cristo dei Dolori” dietro gli strati di vernice è nascosta un’ immagine della Madonna.

0
315

Il prossimo 27 gennaio a New York si svolgerà un importante asta dove saranno venduti diversi capolavori tra cui “ Ritratto di Gentiluomo” di Andrea del Sarto e due opere di Artemisia Gentileschi appartenenti alla collezione del banchiere svizzero J.E.Safra. L’asta battuata da Sotheby’s avrà però come principale attrazione della serata “il Cristo dei Dolori” attribuito a Sandro Botticelli. Nel ritratto rinascimentale l’artista fiorentino nasconde sotto l’immagine di Gesù con i simboli della Passione, una Madonna col Bambino. L’opera è stata dipinta intorno al 1500 e testimonia il clima di passione religiosa della Firenze dominata dalla figura del Savanorala. L’immagine della Madonna, nascosta tra le tinte della raffigurazione principale, è stata scoperta analizzando il dipinto con i raggi infrarossi. Il responsabile di Sotheby’s per i dipinti rinascimentali e barocchi, Chris Apostle spiega come questa “ Madonna della Tenerezza” in cui Maria tiene la testa di Gesù bambino mettendolo guancia a guancia con la sua , sia di ispirazione greco bizantina.
Si tratta probabilmente di un abbozzo non riuscito che essendo stato eseguito su un legno di pioppo, materiale di pregio per gli artisti dell’epoca, è stato riutilizzato per eseguire un nuovo dipinto. “L’Uomo dei Dolori” proviene dalla collezione di Adelaide Kemble Sartoris, una celebre cantante d’opera inglese ma è stato poi venduto dalla sua trisnipote , Lady Cunynghame nel 1963 per diecimila sterline agli attuali proprietari che hanno concesso una sola volta l’esposizione pubblica dell’opera allo Städel di Francoforte nel 2009-2010. Il valore del dipinto è stimato come particolarmente alto. Il quadro ha una garanzia di 40 milioni di dollari. Un altro dipinto del Botticelli “ Ritratto di Gentiluomo con Tondo” è stato aggiudicato all’asta da Sotheby’s per 92 milioni di dollari ad un anonimo collezionista asiatico. Le opere di Botticelli sono particolarmente rare e in particolare quello realizzate dopo il 1492, di questo periodo soltanto tre sono in mano ai privati. Il dipinto in ogni caso dopo la vendita sarà esposto a Minneapolis insieme ad altre opere appartenenti agli Uffizi nell’ambito di una mostra sull’artista fiorentino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.