Cina e Russia rafforzano i loro rapporti con la Corea del nord.

Russia e Cina profittano dello stallo negoziale tra Corea del Nord e Stati Uniti sul nucleare per rafforzare i loro legami con Kim Jong . La Corea del nord sta affrontando una drammatica crisi economica a causa della pandemia e delle sanzioni internazionali

0
92

Cina e Russia si dicono convinti di poter migliorare i rapporti con la Corea del Nord. Il leader coreano Kim Jong in occasione dei 73 anni della fondazione della sua repubblica ha ricevuto messaggi da Putin e da Xi.

Xi ha dichiarato di stimare molto il miglioramento “delle relazioni bilaterali, puntando a un ulteriore sviluppo di questi legami di amicizia e cooperazione su una base a lungo termine e in modo stabile”. Per Xi grazie al suo rapporto con il “compagno segretario generale” Kim “abbiamo mantenuto una stretta comunicazione affinché” la relazione tra i due paesi si sviluppasse “in modo stabile, ottenendo un buon successo che ha ulteriormente arricchito la tradizionale amicizia bilaterale”.

Fonti coreane fanno sapere che anche Putin grazie alle “ buone tradizioni di amicizia e rispetto reciproco” è fiducioso di far progredire le relazioni bilaterali” e di essere convinto “che entrambi i Paesi svilupperanno ancora di più il dialogo bilaterale costruttivo e la cooperazione sotto vari aspetti grazie ai loro sforzi” poiché le azioni comuni sicuramente “ soddisferanno gli interessi dei due popoli e contribuiranno a promuovere la sicurezza e la stabilità nella penisola coreana e nell’intero nordest asiatico”.

La Corea del Nord ha rafforzato i legami con Cina e Russia nel mezzo del prolungato stallo negoziale con gli Usa sulla denuclearizzazione, mentre le sanzioni internazionali e la pandemia del Covid-19 continuano a strozzare la sua economia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.