Paralimpiadi: due nuove medaglie per l’ Italia.

La 27enne messinese Carolina Costa nel judo femminile categoria +70 Kg vincitrice contro l' ucraina Anastasia Harnyk per ippon (10-0) e Carlotta Gilli nei 50 stile libero femminile S13

0
496

Tokyo 2020, bis di bronzi azzurri alle Paralimpiadi. Dopo l’eclatante tris di ori ecco arrivare nella quinta giornata dei Giochi un bis di bronzi altrettanto pregiato con la 27enne messinese Carolina Costa nel judo femminile categoria +70 Kg vincitrice contro l’ ucraina Anastasia Harnyk per ippon (10-0) e con la oramai insaziabile Carlotta Gilli nei 50 stile libero femminile S13.La Costa, affetta dal 2016 dal cheratocono, malattia degenerativa della vista che può portare ad una cecità progressiva, e figlia d’arte in quanto il suo papà, scomparso nel 2006, era il maestro siciliano di judo Franco Costa, non si è mai arresa di fronte alle difficoltà fino a giungere a questa splendida vittoria che vale tantissimo in quanto la consacra record woman paralimpica: per aver riportato all’ Italia una medaglia nella specialità judo dopo ben 29 anni e per essere stata la prima donna a raggiungere questo obiettivo. Al termine della gara ha commentato felice ai microfoni di RaiSport : “Sono abbastanza emozionata e allo stesso tempo stanca, dopo cinque anni di preparazione e di ottimi risultati devo dire che anche se non è arrivato l’oro per me questo è comunque oro”. Infine la dedica: “La dedico a mio padre, al mio allenatore che c’è stato sempre 24 su 24, alla mia famiglia e a tutti quelli che mi sostengono. Il mio obiettivo è Parigi. Insomma, un’altra montagna da scalare”. Ad maiora semper!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.