Paralimpiadi: arrivano argento e oro nel nuoto.

la ventenne torinese Carlotta Gilli e la 27enne monzese Alessia Berra hanno conquistato rispettivamente la medaglia d'oro e quella d'argento nel nuoto nella prova dei 100 metri farfalla

0
357

Tokyo 2020, trionfo azzurro alle Paralimpiadi. Dopo la bella vittoria e il bronzo di Francesco Bettella la ventenne torinese Carlotta Gilli e la 27enne monzese Alessia Berra hanno conquistato rispettivamente la medaglia d’oro e quella d’argento nel nuoto nella prova dei 100 metri farfalla. Record paralimpico per la Gilli per il primo oro conquistato in questi Giochi. Eccezionale anche la prova di Alessia Berra che a sorpresa ha portato a casa un altrettanto meritatissimo argento. Carlotta Gilli, affetta dalla malattia di Stargardt, una retinopatia degenerativa, al colmo della felicità ha dichiarato ai microfoni di RaiSport: “Sono senza parole, sconvolta. Nemmeno nel migliore dei sogni. Non avevo mai sentito una gara in questo modo, stamattina mi tremava tutto. Questo oro per me vuol dire tanto. Non ci credo ancora, l’ho sognato tante volte. Me l’immaginavo così, volevo riprendermi quel titolo sfuggito a Londra. Sono arrivata con l’unico obiettivo. Devo ringraziare Alessia forse non sarei nemmeno arrivata alla finale. Posso solo imparare da lei”. Alessia Berra, ipovedente affetta da una maculopatia, ha voluto dedicare l’argento alla sua famiglia : “Ho lavorato tanto, ho fatto dei miei punti deboli un punto di forza. Dedico questa vittoria a tutti quelli che ci hanno creduto e in primis ai miei genitori. C’è una squadra dietro l’atleta”. Ad maiora semper!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.