Padel e Salute, a Circolo Sapienza la prevenzione è gratuita.

Visite specialistiche a cittadini grazie a Policlinico Umberto I

0
459

Quando lo sport incontra la prevenzione, il risultato è la salute dei cittadini.

E’ quanto confermato, tra ieri e oggi, dalla terza edizione di “Padel e Salute”: al Circolo della Sapienza a Tor di Quinto, Sapienza Università di Roma, l’Azienda Policlinico Umberto I di Roma e l’Associazione culturale Capire per Prevenire si sono unite per promuovere la prevenzione medica mediante visite gratuite rivolte a tutti i cittadini per un consulto specialistico su diverse patologie.

I visitatori hanno potuto inoltre godersi tornei di padel e musica dal vivo.
“La prevenzione è la medicina più efficace, perché intervenire su una malattia nelle sue fasi iniziali significa poter avere una chance di guarigione superiore al 90% – spiega il prof. Stefano Arcieri, chirurgo generale di Sapienza e Policlinico, ideatore della manifestazione e responsabile del coordinamento medico scientifico dell’evento -. Se si parla di sport e di salute, l’uno trascina l’altro. La bellezza del padel è che può essere praticato da chiunque, basta dosare l’impegno agonistico a seconda dell’età”.
Il dott.Fabrizio d’Alba, direttore generale del policlinico, aggiunge: “Il mio ringraziamento va ai miei professionisti che con abnegazione in questi due giorni hanno accolto mille persone, dimostrando quella disponibilità verso la cittadinanza che non sempre ci viene riconosciuta. Vorrei che eventi come questi ridessero ai cittadini la certezza che la sanità pubblica, le grandi strutture ospedaliere e l’università ci sono”. Dello stesso parere anche la prorettrice per lo Sport della Sapienza, prof.ssa Cristina Limatola: “In giornate così, il servizio sanitario nazionale è a disposizione e si mette alle esigenze della società. C’è bisogno di aprire sempre di più le porte degli ambulatori alla popolazione”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.