P.L.,controlli anti-contagio e sicurezza stradale: chiusi due locali per assembramenti e sanzionato stabilimento ad Ostia.

0
209

Polizia Locale,  controlli anti-contagio e sicurezza stradale:  chiusi due locali per assembramenti in zona Colosseo e sanzionato uno stabilimento ad Ostia. Contestate oltre un migliaio di violazioni per comportamenti illeciti al volante.
Anche nelle notti di questo fine settimana gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno portato avanti una mirata attività di vigilanza per limitare i comportamenti poco responsabili e rischiosi per la salute pubblica con particolare attenzione alle località maggiormente affollate e nelle zone tipiche della movida. Circa 3mila i controlli delle pattuglie sul territorio: non solo per far rispettare le normative anti-covid, ma anche per contrastare le condotte pericolose alla guida ed i fenomeni illegali legati all’abusivismo commerciale e alla vendita e consumo di alcolici. 
Nel corso delle verifiche nella  zona del Colosseo,  due locali sono stati sanzionati  per mancata osservanza delle disposizioni per la limitazione del contagio: a causa della presenza di assembramenti, per i due esercizi sono scattate le chiusure, rispettivamente di 3 e 5 giorni. Provvedimento, in quest’ultimo caso, applicato a seguito della reiterazione degli illeciti, già contestati dagli operanti alcune settimane fa. Lungo il litorale romano, uno stabilimento è stato sanzionato per lo svolgimento di attività di discoteca che è stata immediatamente interrotta. Ulteriori accertamenti di natura amministrativa sono tuttora in corso nei confronti di ciascuna delle attività controllate. A causa della presenza di calca che impediva di fatto il rispetto delle regole anti-contagio,  sono proseguite da parte delle pattuglie le procedure di isolamento temporaneo di alcuni luoghi più affollati, come avvenuto nel Centro Storico, a Trastevere, San Lorenzo, piazza Bologna e ad Ostia e 25 persone sonostate sanzionate perchè non indossavano le mascherine, secondo quanto previsto dall’ordinanza del Ministero della Salute. 20 invece le irregolarità contestate per vendita e consumo irregolare di alcolici.  Gli agenti sono stati impegnati anche nella consueta attività di contrasto all’abusivismo commerciale, che ha portato al sequestro di centinaia di prodotti, quali articoli di abbigliamento e accessori di telefonia.

Controlli capillari hanno riguardato la sicurezza stradale: più di 1000 le violazioni al codice della strada accertate, tra cui oltre 400 per eccesso di velocità. 109 invece i casi in cui si è resa necessaria la rimozione dei veicoli per intralcio alla circolazione .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.