Le api ” sentinella” contro il virus SarsCoV2.

Le api bottinatrici sono capaci di intercettare il virus SarsCoV2.

0
342

La rivista scientifica Science of the Total Environment pubblica dei risultati molto interessanti sull’uso di api per monitorare la diffusione nell’area del virus SarsCoV2. Queste api sentinelle sono fondamentali per monitorare la diffusione nell’aria del virus e potrebbero un domani portare ad usare le api per prevedere l’influenza stagionale. L’esperimento è stato portato avanti come parte del progetto BeeNeet grazie alla cooperazione tra CREAAgricoltura e Ambiente e da, Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ( Mipaaf). Antonio Nanetti, coordinatore dello studio, considera i risultati incoraggianti per “ proseguire questa ricerca, che può essere rilevante per la salute pubblica. Occorre però individuare i limiti di sensibilità di questo metodo nei confronti di vari patogeni dispersi nell’aria anche in rapporto alle variabili ambientali”. L’esperimento è stato condotto a Bologna nella sede del Centro di Ricerca Agricoltura e Ambiente del CREA. Per l’occasione sono stati creati dispositivi per la cattura del materiale trasportato dalle api che sono stati posti davanti all’ingresso di dieci alveari .Le colonie di api bottinatrici sono state aperte per consentirle di prelevare da favi e pane di api ovvero masse di polline compresso e conservato nelle celle. I campioni lasciati dalle api all’ingresso degli alveari sono risultati positivi di SarsCoV2 mentre quelli portati dentro non avevano virus. E’ certo quindi che le api sono in grado di intercettare le particelle infettati di scartarle e orientarsi su quelle sane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.