La Corte Suprema degli Stati Uniti proibisce l’obbligo vaccinale sui posti di lavoro.

Dura sconfitta per il Presidente Biden. La Corte Suprema blocca l’obbligo vaccinale per le grandi aziende previsto dalla Casa Bianca.

0
163

Brutta sconfitta per il Presidente Biden. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha detto no all’obbligo di vaccino per i lavoratori delle aziende con più di 100 dipendenti. Il provvedimento della Casa Bianca, studiato per cercare di frenare il Covid 19, non è stato ritenuto costituzionalmente fattibile dalla più alta corte americana. I giudici hanno inoltre revocato l’obbligo per i dipendenti di sottoporti a test anticovid settimanali e di indossare la mascherina sul luogo di lavoro. Biden dopo la bocciatura ha inviato un appello ai capi delle grandi aziende: “ Fate la cosa giusta per proteggere la salute degli americani e l’economia” e ha dichiarato il suo disappunto per la decisione dei giudici con una nota ufficiale in cui è scritto: “ Sono deluso dalla decisione della Corte Suprema di bloccare misure di buon senso e a tutela della vita per i dipendenti delle grandi aziende. L’obbligo era fondato sulla scienza e sulla legge”.L’iniziativa della Casa Bianca avrebbe coinvolto circa 80 milioni di lavoratori, un numero significativo se si pensa che negli Stati Uniti sono morti 800.000 persone per il Covid e che solo il 63% della popolazione è vaccinata con ciclo completo mentre dei vaccinati solo il 37% ha fatto la terza dose. La Corte Suprema ha tuttavia dato il suo assenso, sia pure di misura, per l’obbligo vaccinale per i sanitari impegnati presso strutture che ricevano finanziamenti federali con cinque voti a favore e quattro contrari. Anche su questo punto sono state concesse eccezioni per motivi di coscienza ed esenzioni mediche. Contro l’obbligo di vaccino sui posti di lavoro invece si è mostrata compatta la maggioranza conservatrice dei giudici che ha bocciato con sei voti la proposta definendola una “significativa invasione nella vita e nella salute di un vasto numero di dipendenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.