Il premio Nobel Parisi: ” La Corea del Sud spende in ricerca e sviluppo due volte quanto spende l’Italia”.

La scienza è fondamentale Bisogna cambiare il climate change.

0
131

Il premio Nobel Giorgio Parisi è intervenuto , in conferenza stampa, all’ Istituto di fisica teorica Abdus Salam di Trieste. Il fisico ha detto di non considerare l’ Italia un paese accogliente per i giovani e per i ricercatori costretti ad andare all’ estero: ” Servono posti per accoglierli, impieghi a tempo indeterminato in numero congruo perché non si può innaffiare un campo soltanto una volta al mese”. Dunque, servono “un aumento e una costanza di finanziamenti perché l’Italia oggi è fanalino di coda. Un paese come la Corea Sud, che ci sconfisse al calcio, spende in ricerca e sviluppo due volte quanto spende l’Italia”. Per Parisi la scienza è fondamentale ” per tutto quello che facciamo” e per fronteggiare il cambiamento climatico “evitando un consumo ottocentesco”. Il professore considera fondamentale l’ insegnamento della scienza “. I bambini dell’asilo dovrebbe fare esperimenti così che da soli imparino direttamente dall’esperienza”. “La maggior parte delle persone – prosegue Parisi – non capisce che transistor, telefonini, lavatrici di oggi sono stati fatti sulla base della meccanica quantistica.” Il cattedratico considera fondamentale il modo in cui l’Italia userà i soldi del Pnrr e ha precisato: ” Spero che il budget annuale aumenti di un miliardo all’anno fino a raggiungere i 5 miliardi, vale a dire almeno l’attuale budget che la Francia destina alla ricerca, poiché tra cinque anni i fondi della Francia saranno molti di più”. Parisi ha espresso infine preoccupazione per il cambiamento climatico e lancia un appello per ” cambiare la coscienza collettiva anche se è complicato. La scienza può tentare di comunicare con il pubblico ma bisogna fare molto nelle scuole. Bisogna inserire il cambiamento climatico nelle scuole.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.