Il diritto alla ricerca della felicità

Società Umanitaria Concorso Ambasciatori dei Diritti Umani

0
700

Il diritto alla ricerca della felicità

L’edizione 2021-2022 del Concorso scolastico ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’, organizzato dalla Società Umanitaria, LIDU e SIOI in collaborazione con ADU ha visto cimentarsi i giovani nell’individuazione dei valori di base, considerati prioritari nel percorso di ricerca della felicità individuale e collettiva.

A partire dagli spunti filosofici, sociologici e attinenti al diritto, sviluppati dagli esperti accademici durante la conferenza introduttiva che ha preceduto la prova concorsuale, le studentesse e gli studenti partecipanti sono stati chiamati ad individuare le prospettive delle generazioni future in merito alla ricerca della felicità .

Rosaria Brocato, responsabile di FIABASCUOLA e Presidente di turno della Commissione incaricata di individuare i temi primi classificati dell’edizione romana, è intervenuta nella cerimonia di premiazione dello scorso 18 marzo per sottolineare l’apprezzamento dell’intera giuria per l’impegno, la serietà e il forte impulso ad agire di tutti i partecipanti.

Chiara Pulidori, studentessa del Liceo Augusto e vincitrice della XIV edizione romana del Concorso si è distinta per la particolare passione con la quale ha espresso opinioni personali in merito alla ricerca della felicità. La sensibilità e la maturità dimostrate hanno consentito alla neo Ambasciatrice di affermare, in chiave prospettica, che la felicità può essere ricercata e trovata nella semplicità con la quale generalmente si esprimono i bambini rifugiati nei campi profughi.

Il profumo di felicità che emanano i fiori, il sorriso da tenere anche nei momenti più bui, la possibilità di andare a scuola e, in definitiva, l’opportunità di vivere sono state le risposte nette di coloro che, pur con una manciata di anni vissuti nell’atrocità della guerra, sanno con chiarezza cos’è per loro la felicità.

Concorso scolastico ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’

Nato nel 2008 dalla collaborazione della sezione di Milano della LIDU e del Presidente della Società Umanitaria, il concorso ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’ ha goduto di uno sviluppo in crescendo e dell’unanime consenso di un numero elevato di Dirigenti Scolastici, docenti e studenti di Milano, Roma e Napoli.

Destinato alle studentesse e agli studenti delle classi terminali degli istituti superiori di II grado, il concorso si propone da sempre di consolidare nei giovani partecipanti la consapevolezza del prioritario valore da attribuire ai Diritti Umani.

Incoraggiati a progredire nella conoscenza, i giovani partecipanti delle numerose edizioni sin qui organizzate si sono adoperati con impegno nel perseguire il nobile intento di trasmettere ai loro coetanei l’importanza del rispetto dei Diritti Umani .

Molti sono stati sino ad ora i temi trattati, si considerino a titolo di esempio il diritto all’ambiente, il diritto alla correttezza delle informazioni ma anche e soprattutto il diritto alla dignità in ogni sua manifestazione, all’identità e alla sicurezza e nel contempo alla privacy.

Recentemente oggetto di trattazione nell’ambito del concorso, il diritto alla cultura, il diritto alla pace e il diritto alla ricerca della felicità rappresentano temi di un’importanza imprescindibile nel contesto nazionale ed internazionale.

Articolato in più fasi, conferenza introduttiva, svolgimento della prova d’esame, premiazione e viaggio premio di istruzione destinato ai primi tre classificati di ogni sede, il progetto rappresenta oggi un appuntamento culturale e formativo di estrema importanza.

Per questo anno scolastico la Società Umanitaria, d’intesa con le organizzazioni partner, ha previsto la visita dei vincitori a Ginevra e alle istituzioni simbolo dei diritti civili.

L’adesione di FIABA e il sostegno alla promozione dei Diritti Umani

Dal 2018 FIABA ha aderito e sostenuto a pieno titolo i promotori dell’edizione romana del Concorso Scolastico ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’ e, con il settore Scuola in prima linea, ha affiancato la Società Umanitaria, la Lega Internazionale per i Diritti Umani (LIDU) e la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) nel raggiungimento degli scopi.

L’11 dicembre del 2018, nella ricorrenza del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, promossa dalle Nazioni Unite e firmata a Parigi il 10 dicembre 1948, FIABA, LIDU e SIOI hanno organizzato congiuntamente la conferenza introduttiva al concorso, quell’anno dedicato al diritto alla cultura, ritenuto fondamentale perché espressione stessa della dignità umana.

La Camera dei Deputati presso la Sala del Refettorio di Palazzo San Macuto ha ospitato, in qualità di relatori, docenti universitari, esperti in Diritto Internazionale ed esponenti istituzionali e culturali che hanno fornito agli studenti partecipanti gli strumenti e le chiavi di lettura per potersi cimentare nel concorso con un’adeguata preparazione.

In quell’occasione, il Direttore Generale della Società Umanitaria, Maria Elena Polidoro e il Presidente di FIABA Giuseppe Trieste hanno rivolto alle studentesse e agli studenti degli istituti superiori della Capitale il sincero augurio di proseguire la loro formazione scolastica e universitaria all’insegna dei Valori promossi dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Insegnare i Diritti Umani 2021-2022

Tradizionalmente destinato al primo o alla prima classificata di ogni città sede di concorso, il corso di formazione e aggiornamento, dal titolo ‘Insegnare i Diritti Umani’, viene ogni anno organizzato dalla SIOI nel mese di novembre presso il Palazzo dei Priori di Assisi.

Il corso, d’intesa con l’ufficio per il Sostegno alle Nazioni Unite del Comune di Assisi, è inoltre rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado, agli assistenti sociali, operatori del volontariato, educatori professionali e ai giovani interessati a promuovere i Diritti Umani.

Tra gli obiettivi del corso riteniamo prioritario sottolineare l’acquisizione delle competenze necessarie per sviluppare iniziative e programmi didattici centrati sull’educazione al rispetto dei Diritti Umani e l’approfondimento delle conoscenze, del ruolo e delle specifiche attività delle Nazioni Unite e delle altre organizzazioni internazionali operanti nel settore.

Ringraziamenti

Rosaria Brocato, Presidente della Commissione, ringrazia Maria Elena Polidoro, Direttore Generale della Società Umanitaria, Elena Cordaro, Responsabile della sede di Roma e le Commissarie Anna Fiore, Gabriella Margiotta, Franca Rossetti, Angela Maria Russo e Anna Maria Segala per la fiducia accordata e per il lavoro di collaborazione svolto lungo tutte le fasi del concorso.

Lo staff Fiaba e Società Umanitaria. Sono inoltre rappresentati i Proff. Pietro Gargiulo e Roberto Montebovi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.