Fumetti nei Musei

Gli uffizi di Firenze ospiteranno gli autoritratti di cinquantadue fumettisti italiani. L’iniziativa in collaborazione con il Lucca Comics & Games e il Ministero della Cultura

0
178

Cinquantadue autoritratti di fumettisti italiani saranno esposti presso le gallerie degli Uffizi di Firenze. Si va da Altan a Zuzu e le opere, che saranno donate alle gallerie dagli autori ,saranno varie nel loro genere e realizzate con differenti tecniche e formati. Le opere saranno collocate nel Corridoio Vasariano presso nuove sale del primo piano ancora da aprire. Esprime forte soddisfazione per l’iniziativa il direttore degli Uffizi Erik Schmidt che considera fondamentale ribadire come la cultura sia pop e il dovere di “ raggiungere con efficacia quante più persone possibili. L’accordo è il primo del suo genere”. Il progetto, promosso dal Ministero della Cultura, è stato realizzato con la collaborazione della casa editrice Coconino Press – Fandango, Galleria degli Uffizi di Firenze e Lucca Crea per la promozione del fumetto. Le opere saranno esposte in anteprima nella mostra “ Fumetti nei musei” al Lucca Comics & Games 2021 (8 ottobre-1 novembre). Curatori dell’ evento, ideato da Tommaso Galigani, sono Mattia Morandi e Chiara Palmieri.La collaborazione tra il Lucca Comics e la Galleria degli Uffizi durerà due anni rinnovabili e si estenderà da questa iniziativa ad altre attività. Ogni anno il vincitore del “ Maestro del Fumetto” del Lucca Comics donerà il proprio autoritratto agli Uffizi che così entrerà a far parte della collezione. Il ministro della Cultura Dario Franceschini giudica l’iniziativa “ importante per il panorama artistico contemporaneo italiano: gli Uffizi divengono uno dei primi musei di arte classica a scommettere sulla vitalità e la forza creativa della nona arte”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.