FESTIVAL DEL FUTURO-FUTURE ARENA

0
206

Mancano pochissimi giorni all’edizione 2021 del Festival del Futuro, che aprirà giovedì 18 alle ore 9. Dopo i saluti iniziali sarà infatti la tavola rotonda “La sfida tecnologica: come fare fronte al ritmo esponenziale dell’innovazione” ad aprire la tre giorni dedicata a capire il domani. Sul palco del Centro Congressi di Veronafiere Fabio Moioli, head of consulting and services di Microsoft, Massimo Portincaso chairman di Hello Tomorrow, Anna Grassellino, Senior Scientist Director, e Rosario Sica, amministratore delegato di Open Knowledge-Bip Group, affronteranno il tema da vari aspetti coordinati dal chairman della sessione Umberto Bertelé, professore emerito del Politecnico di Milano.

Il programma della prima giornata

Anche la seconda tavola rotonda del mattino si occuperà della tecnologia e lo farà focalizzandosi sul nostro Paese, cercando di rispondere a una domanda, che dà il titolo al panel: “Può l’Italia diventare un leader tecnologico?”. La risposta è affidata a una serie di esperti protagonisti dell’innovazione italiana, a iniziare dal chairman della sessione Giorgio Metta, Direttore Scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, che dialogherà con Giuseppe Zampini, Presidente Ansaldo Energia, Alessandro Perego, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, Iain Mattaj, Direttore di Human Technopole, ed Ernesto Ciorra, Chief Innovability® Officer del Gruppo Enel.

Tra le due tavole rotonde assisteremo in anteprima assoluta al racconto della strategia tecnologica che ha permesso al pastificio Rana di superare in pochi anni il miliardo di fatturato, vincendo per tre anni consecutivi il titolo IRI-BCG come azienda a maggiore crescita sul mercato americano davanti a Beyond Meat. Ad illustrarlo sarà Giovanni Rana jrinnovation and technology manager dell’azienda, intervistato da Luigi Consiglio, presidente di GEA. Dopo la tecnologia, spazio alla salute con il panel Dopo la pandemia: come affronteremo le future crisi globali dove si confronteranno Roberto Giacobazzi, Docente e Pro-Rettore dell’Università di Verona, Mario Nava, Direttore generale per le riforme alla Commissione europea, Alberto Mantovani, Direttore Scientifico, Humanitas, Sergio Abrignani, Docente all’Università degli Studi di Milano.

Dalla salute allo spazio e alle nuove prospettive: La nuova frontiera della Space Economy di cui parleranno Roberto Paura, Presidente dell’Italian Institute for the Future, Raffaele Mauro, General Partner di Primo Space Fund, Mariangela Dejana, Istitutional Business Development Manager di D-Orbit, Gennaro Russo, Direttore del Center for Near Space, Italian Institute for the Future, Veronica Moronese, esperta di diritto spaziale, Legal Director, ThinkOrbital e Chief Scientist CNS, e Luigi Pasquali, CEO, Telespazio. Chiude la prima giornata del Festival del Futuro un keynote speech di Maria Cristina Piovesana, vice presidente per l’ambiente, la sostenibilità e la cultura di Confindustria.

Future Arena

Debutto anche per Future Arena, il nuovo format dedicato alle start up e all’innovazione all’interno del Festival. Alle 13, live demo “Innovation versus Covid” in cui si presenteranno le startup FybraIsinnova e Wi4b. Alle 18, il talk Innovation Stories ha per protagonista Enrico Pandian. A seguire tavola rotonda con Fondazione SpeedHub, Progetto Tech4Life, ICE Lab dell’Università di Verona e Massimo Pasquali, Responsabile Coordinamento Aziende di Banco BPM. Spazio poi a Enactus, un concorso internazionale di progetti di imprenditoria sociale per studenti universitari.

Alle 19 inizia Startup spritz: aperitivo e networking con uno startup corner che ospiterà i pitch di startup veronesi e venete.

Come seguire il Festival e Future Arena

Per partecipare in presenza bisogna registrarsi sul sito www.FestivaldelFuturo.eu. I lavori possono essere seguiti anche in streaming su L’Arena, Bresciaoggi, Il Giornale di Vicenza, Ansa e Futura Network, oltre che sul sito del Festival.

Per accedere al centro congressi è necessario esibire il green pass.

Partner scientifici

Politecnico di Milano, Istituto Italiano di Tecnologia, Università di Verona,Humanitas, Italian Institute for the Future, Food Trend Foundatiom, Oxford Economics, ASSBB – Associazione Studi Banca e Borsa, Luiss, AIF – Associazione Italiana Formatori e European Training Foundation, Festival della Crescita, Università Statale Milano, Network for the Advancement of Social and Political Studies, Nedcommunity, Università Bocconi,, Fondazione Eni – Enrico Mattei,AsVis, Futura Network.

( fonte: Festival del Futuro: al via il 18 novembre con salute, space economy e sostenibilità )

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.