Covid, Mattarella: “Il virus limita la libertà”

0
149

La libertà “irrinunziabile”, che in questo momento è però ‘limitata’ dal virus e non dalle regole per sconfiggerlo. Anche perché più Sars-Cov-2 circola e maggiore è il rischio delle sue “mutazioni”. Insomma: “La vaccinazione è un dovere morale e civico”. E poi la scuola in presenza come “assoluta priorità”. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella interviene nel dibattito pubblico sul green pass e la necessità di completare in tempi brevi la campagna di vaccinazione, arginando la ripresa del contagio. Lo fa con parole inequivocabili, dopo le proteste contro il certificato verde degli ultimi giorni. E fissa la scuola in presenza come un obiettivo irrinunciabile di settembre, insieme al trasformare in “realtà” gli obiettivi scritti nel Pnrr esercitando una “grande capacità di ascolto e di mediazione” ma poi assumendo “decisioni chiare ed efficaci”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.