Al Festival Alimentare di Torino sono stati presentati i risultati di un sondaggio di “Altroconsumo”. Lo studio rivolto ad italiani di età compresa tra i 25 e i 79 anni ha cercato di fotografare le abitudini alimentari nella ripartenza dopo il periodo più duro della pandemia Covid 19. Cresce l’interesse nei confronti dei prezzi degli alimenti 17% e il numero delle persone che fanno maggiormente attenzione allo spreco del cibo +17%. Il 23% ha detto di cucinare con più frequenza a casa rispetto al periodo precedente al Covid19. Aumenta del 27% il ricorso ai cibi locali, del 19% l’uso di fare la spesa presso negozi vicini a casa e sempre del 19% gli acquisti online. In linea di massima si registra una maggiore sensibilità verso lo spreco di alimenti e più attenzione al cibo “ sostenibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.