15.2 C
Rome
martedì, Marzo 5, 2024
HomeATTUALITÀ E EDITORIALEAxa Research Lab: "Durante la pandemia il 65% delle donne ha aumentato...

Axa Research Lab: “Durante la pandemia il 65% delle donne ha aumentato lavori domestici contro il 40% degli uomini”.

Date:

martedì, Marzo 5, 2024

Durante la pandemia il 65% delle donne ha aumentato i lavori domestici contro il 40% degli uomini, divario persistito durante le prime due ondate della pandemia, anche nelle coppie in cui entrambi i partner hanno lavorato a distanza. Questo uno dei dati di Axa Research Lab emersi oggi durante l’incontro “Gender Equality: Challenges ahead from she-cession to she-recovery” organizzato dall’Axa Research Lab on Gender Equality della Bocconi in collaborazione con Axa Italia. Le donne in gran parte del mondo sono state più propense degli uomini a valutare il Covid-19 come un problema di salute rilevante: 59% contro un 48,7% degli uomini. La pandemia ha ampliamente mostrato quanto il surplus di lavoro domestico sia ricaduto principalmente sulle spalle delle donne, esacerbando le differenze preesistenti. In sostanza le donne hanno aumentato le ore giornaliere di lavoro domestico da 2,52 prima della pandemia a una media di 3 ore durante la prima ondata, mentre gli uomini sono passati da 1,26 a 1,57.

L’evento, aperto anche dai saluti istituzionali della vicepresidente del Parlamento europeo Pina Picierno, ha visto l’intervento della ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti. Ai lavori hanno anche partecipato Giacomo Gigantiello, Ceo di Axa Italia e Silvia Candiani, Ceo di Microsoft Italia e Antimo Perretta Ceo Europe & Latin America.

L’incontro scaturisce dall’attività di ricerca dell’Axa Research Lab on Gender Equality, diretto da Paola Profeta, che in numerosi studi e in diversi ambiti ha mostrato l’impatto della ancora scarsa uguaglianza di genere sull’economia e la società e il ruolo della pandemia. Gli studi del Lab evidenziano la portata della she-cession generata dalla pandemia. A differenza delle crisi economiche precedenti, questa volta il più coinvolto è stato il settore dei servizi, nel quale la maggior parte delle donne lavoratrici sono occupate, duramente colpito dalle misure restrittive.

Fonte: https://www.adnkronos.com/axa-research-lab-durante-la-pandemia-il-65-delle-donne-ha-aumentato-lavori-domestici-contro-il-40-degli-uomini_5d9vIOMyfoqtxQ3dvgKMam

Articoli Recenti

Amianto killer in Marina Militare: Ministero della Difesa condannato per la morte di Aldo Martina esposto all’amianto durante il servizio di leva.

Il Tribunale di Roma ha condannato il Ministero della Difesa per la morte di Aldo Martina, avvenuta nel maggio del 2019 a causa di mesotelioma pleurico legato...

Scherma, atleta uzbeka denuncia stupro a Chianciano. Federazione: “Subito agito con magistratura”.

La Federscherma si è attivata con la magistratura in relazione alla notizia secondo cui una campionessa di scherma di 17 anni della squadra dell'Uzbekistan...

La progettazione europea per salvare le aree interne.

La Strategia nazionale per le aree interne del Paese costituisce una delle linee strategiche di intervento dei Fondi strutturali europei dei cicli di programmazione 2014-2020...

Blitz di un piccolo gruppo di giovani di Ultima generazione agli Uffizi.

Manifestazione di un gruppo di giovani aderenti a Ultima Generazione questa mattina alla Galleria degli Uffizi a Firenze di fronte alla Primavera di Botticelli. Cinque...

Dossieraggio su politici e vip, circa 800 accessi abusivi: da Allegri a Valditara chi sono gli ‘spiati’.

Dal mondo della politica a quello dell’economia sono decine i nomi di personaggi noti finiti nelle ricerche in banche dati compiute dall’ufficiale di polizia giudiziaria...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.