Appello associazioni, ‘rilanciare Istituto statale per sordi a Roma’

Propongono un tavolo con il Ministero

0
443

Avviare un tavolo di consultazione con i Ministeri, i rappresentanti della Conferenza Stato Regioni, le organizzazioni sindacali e la Commissaria straordinaria per individuare fondi e forme di finanziamento dell’Istituto Statale per Sordi di Roma, in attesa che con la riforma del settore siano individuati canali di finanziamento strutturali e stabili per avviare i lavori di riforma dell’Istituto e riconoscerne la natura di ente di ricerca.

A chiederlo è il Coordinamento delle associazioni che opera nella stessa struttura composta da Anios (Associazione interpreti di lingua dei segni italiana), Cabss (Centro assistenza per bambini sordi e sordociechi onlus), Gruppo Silis Onlus, Il Treno Soc.

Coop. Soc.le Onlus e la Compagnia teatrale Laboratorio Zero. “La comunità sorda ha bisogno che il suo Istituto resti vitale, che sia data voce e forza al fermento di saperi che in essa già circolano: sull’educazione del bambino sordo, sulle espressioni artistiche, sugli studi sulla lingua dei segni italiana – spiega il Coordinamento – L’Istituto, unico nel suo genere in Italia, deve continuare a occuparsi della ricerca e dell’educazione sulla sordità: l’ascolto delle esigenze delle persone sorde e la spinta verso la qualità di tutti i servizi a loro rivolti passa necessariamente attraverso questa riforma. Si tratta non soltanto di consolidare un punto di riferimento pubblico per la comunità sorda, ma anche di offrire a tutta la società italiana la possibilità di crescere ed essere più preparata ad affrontare la sordità in modo equo e rispettoso, superando le discriminazioni e i pregiudizi ancora diffusi”

fonte http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2022/04/11/appello-associazioni-rilanciare-istituto-statale-per-sordi-a-romanbsp_75f7d966-dad4-44de-a9b3-c8cb25c18925.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.