Week end di ordinaria follia nella Capitale.

By on 13 Febbraio 2019
Tre persone sono state arrestate dal personale della Polizia Locale di Roma Capitale, I Gruppo “ex Trevi”,  per i fatti avvenuti in due delle principali piazze del Centro Storico: due donne ed un uomo si sono resi responsabili dei reati di resistenza, violenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale.
Il primo episodio ha avuto luogo sabato sera in piazza di Trevi dove gli agenti del I Gruppo, in servizio di presidio dell’area, sono intervenuti in soccorso dei turisti per fermare un venditore abusivo intento ad infastidire i passanti con comportamenti molesti. Il cittadino senegalese di 42 anni, subito bloccato dai caschi bianchi, ha iniziato ad inveire nei loro confronti, opponendo resistenza al controllo. Il quarantaduenne è stato arrestato e per lui è arrivata ieri mattina la convalida dell’arresto ed il divieto di dimora nel territorio capitolino.
A distanza di meno di ventiquattrore dai fatti di Fontana di Trevi, sempre una pattuglia del Gruppo diretto dal Dirigente Maurizio Maggi, durante l’attività di vigilanza in piazza di Spagna, notava due donne intente a scavalcare le ringhiere di ferro poste attorno alla fontana del Bernini. Nonostante l’intervento immediato degli agenti, le due cittadine di nazionalità russa, di 34 e 40 anni, proseguivano con atteggiamenti provocatori ed offensivi, iniziando a danzare sui colonnotti presenti sulla recinzione esterna della vasca per poi scagliarsi improvvisamente contro una delle agenti intervenute, provocandole diverse lesioni, tali da richiedere l’intervento di personale medico.
Nei loro confronti è scattato l’arresto,convalidato dal Giudice ieri mattina, per i reati di resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale, oltreché per lesioni personali.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.