Vademecum Parlamento europeo – Come e dove si vota.

By on 25 Maggio 2014

Il Parlamento europeo è attualmente composto da 751 deputati provenienti da 28 Paesi membri.

L’Italia eleggerà 73 rappresentanti con una soglia di sbarramento al 4%.

Vediamo una grafica con i rappresentanti e le soglie di sbarramento nel resto di Europa:

europee 1

Ai fini dell’elezione dei 73 membri spettanti all’Italia, il territorio nazionale è diviso in cinque circoscrizioni territoriali (Italia nord-occidentale, Italia nord-orientale, Italia centrale, Italia meridionale, Italia insulare).

L’assegnazione del numero dei seggi alle singole circoscrizioni è effettuata, sulla base dei risultati dell’ultimo censimento generale della popolazione riportati dalla più recente pubblicazione ufficiale dell’Istituto centrale di statistica, con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministrodell’interno, da emanarsi contemporaneamente al decreto di convocazione dei comizi.

La ripartizione dei seggi si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica per il numero dei membri spettanti all’Italia e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

I membri del Parlamento europeo sono eletti per un periodo di cinque anni. Tale periodo quinquennale inizia con l’apertura della prima sessione tenuta dopo ciascuna elezione.

Orario di votazione in Italia

Le operazioni di votazione si svolgono in un’unica giornata dalle ore 7 alle ore 23.

L’elettore esprime il vototracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta e non può manifestare, in ogni circoscrizione, più di tre preferenze. Nel casodi tre preferenze queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della terza preferenza.

Per le liste di minoranza linguistica collegate ad altra lista può essere espressa una sola preferenza. I voti di preferenza

si esprimono scrivendo nelle apposite righe, tracciate afianco e nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome deicandidati preferiti, compresi nella lista medesima; in caso di identità di cognome tra i candidati, deve scriversi sempre il nome e cognome e, ove occorra, data e luogo di nascita.

votazioni europee

Le operazioni di scrutinio delle schede hanno inizio alle ore 23 della domenica della votazione, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti e devono svolgersi senza interruzioni ed essere portate a termine entro 12 ore dal loro inizio. A partire dalle ore 23 dello stesso giorno di domenica, in appositi seggi istituiti presso le corti di appello di Milano, Venezia, Roma, Napoli e Palermo, si procede anche allo scrutinio delle schede votate dagli elettori residenti negli altri Paesi dell’Unioneeuropea.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.