Usa. Tornado provoca la morte di 91 persone ad Oklahoma City

By on 21 Maggio 2013

tornadoIQ. 21/05/2013 – Un devastante tornado si è abbattuto sull’area sud di Oklahoma City, negli Stati Uniti, portando distruzione e morte nella cittadina di Moore.

Il bilancio, ancora provvisorio, è gravissimo: almeno 91 morti, tra cui molti bambini rimasti sotto le macerie di una scuola elementare andata completamente distrutta. I testimoni parlano di uno scenario apocalittico, con interi isolati rasi al suolo, compresa la Plaza Tower Elementary School, le cui mura sono completamente crollate. I soccorritori lavorano incessantemente nel disperato tentativo di salvare più vite possibile. Danni gravissimi si registrano anche all’ospedale della cittadina, che è stato evacuato.

L’allarme tornado era stato lanciato dal National Weather Service 16 minuti prima che sulla zona si scatenasse l’inferno. Erano le 15.01 (in Italia erano le 22.01) del 20 maggio.In tanti, quindi, non hanno avuto il tempo di mettersi al sicuro. Il tornado, con una circonferenza di oltre tre chilometri e venti fino a 300 chilometri l’ora, ha imperversato sull’area per circa 40 minuti. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha dichiarato lo stato di calamità. E l’allarme è tutt’altro che cessato, visto che i metereologi temono il formarsi di nuovi tornado nelle prossime ore

Moore è una cittadina che conta circa 55.000 abitanti e su cui già nel 1999 si era abbattuto un terribile tornado che aveva causato la morte di una quarantina di persone.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com