Usa. Spari ed esplosioni al Mit

By on 19 Aprile 2013

MitIQ. 19/04/2013 – In una Boston ancora sotto shock per l’attentato alla maratona, un altro episodio di sangue. Un uomo armato ha ucciso nella notte italiana un agente di polizia al Massachusetts Institute of Technology, il prestigioso Mit, innescando una caccia all’uomo.

Nel suo sito Internet, l’ateneo ha detto che la situazione e’ “estremamente pericolosa”, ha chiesto agli studenti di non uscire dalle camere, mentre la polizia setacciava il campus.

Dopo ore di caccia al killer, negli ultimi minuti, testimoni hanno riferito di uno scambio a fuoco ed esplosioni provenire da strade limitrofe all’universita’. Una persona e’ stata arrestata a Watertown, a circa tre chilometri dal Campus. Lo affermano i media locali. Sul posto ci sono ora numerosi agenti. Al campus e’ allerta e, dopo la morte dell’agente, la polizia ha scatenato una caccia all’uomo per trovare il killer. Intanto, il sito online del Mit consiglia agli studenti di restare all’interno delle stanze perche’ la polizia non ha ancora stabilito che il campus e’ sicuro. La situazione e’ definita ancora fluida.

(Fonte – Agi)

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.