Una vita che vale 50 euro

By on 31 Gennaio 2013

maria-elena-petruccioli di Stefania Paradiso

50 euro. Questo il misero bottino per il quale  Maria Elena Petruccioli ha perso la vita. Maria Elena, 25 anni, stava tornando a casa dopo una serata passata col fidanzato. L’auto della ragazza si è scontrata contro quella di due rapinatori in fuga, inseguiti dai carabinieri lungo la Flaminia tra Spoleto e Terni.

Uno dei due rapinatori è morto sul colpo mentre l’altro è rimasto gravemente ferito. E’ stato sottoposto a fermo per omicidio e rapina. Il colpo è stato messo a segno ieri sera alle 23.45 nel comune di Massa d’Albe, in provincia dell’Aquila da una banda di quattro individui, uno dei quali armato di taglierino. Il volto coperto da un passamontagna, i quattro si sono introdotti all’interno di una casa isolata e, dopo aver minacciato il proprietario 64enne, si sono fatti consegnare 50 euro. Una morte atroce e di una ragazza così giovane colpisce sempre al cuore. Non che la vita abbia un prezzo ma fa ancora più male pensare di esser morti per un furto di 50 euro. Ormai si ruba e si uccide per nulla e la vita sembra davvero non aver più nessun valore.

 

About Redazione