Ue, campi Libia scandalosi

By on 7 Settembre 2017

La Commissione europea “ha ricevuto” la lettera aperta di Msf ed è “consapevole” che le condizioni nei campi di detenzione in Libia sono “scandalose ed inumane”. Lo ha detto Catherine Ray, portavoce dall’Alto rappresentante per la politica estera europea Federica Mogherini, aggiungendo che la Ue è “coinvolta e vuole cambiare la situazione”, tenendo presente che “la priorità di Msf e della Ue è quella di salvare le vite, proteggere le persone e rompere il business del traffico di esseri umani”. La portavoce ha parlato di “azione forte” della Ue a sostegno dell’Oim e dell’Unhcr, finanziate con 180 milioni di euro per l’azione in Libia. La portavoce ha tuttavia evitato di rispondere alle domande dirette sulle prove di coinvolgimento della guardia di frontiera libica e sui finanziamenti che il governo italiano dà alle milizie che portano i migranti nei campi di detenzione in Libia.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.