Trump vuole il ritiro delle truppe dall’Afghanistan.

By on 18 Novembre 2020

Le missioni militari sono uno dei campi in cui il presidente americano uscente, Donald Trump, ha deciso di portare a compimento la propria resa dei conti prima di passare il testimone a Joe Biden come inquilino della Casa Bianca. Un ritiro da diversi fronti-chiave che, però, non ha scatenato solo il disappunto dei Generali, da anni in contrasto con le politiche inaugurate dal tycoon, ma anche all’interno del partito Repubblicano e della Nato. Le ultime indiscrezioni vogliono il presidente deciso a portare avanti un graduale ritiro delle forze dall’Afghanistan, dall’Iraq e dalla Somalia, ma la strategia non è piaciuta, ad esempio, al leader della maggioranza al Senato, Mitch McConnell, convinto sostenitore del presidente durante l’inchiesta sul Russiagate: “Un rapido ritiro delle forze Usa dall’Afghanistan ora danneggerebbe i nostri alleati e sarebbe una gioia per le persone che vogliono danneggiarci”, ha dichiarato. Mentre il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, mette le cose in chiaro: “Siamo entrati in Afghanistan insieme e quando sarà il momento dovremmo partire insieme in modo coordinato e ordinato”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com