Trieste saluta Pierluigi e Matteo

By on 6 Ottobre 2019

Il pianto di 7000 triestini

Mentre personaggi, che in qualunque altri paesi starebbero a lavare i piatti (con tutto rispetto per i lavapiatti),  sparano stupidate in questo delicato momento come Chef Rubio (Chi??? ),  nell’atrio della Questura di Trieste ieri sera le macchie di sangue erano ancora ben visibili. Le migliaia di persone che hanno partecipato alla messa in ricordo di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due agenti della Polizia di Stato uccisi ieri pomeriggio all’interno della Questura del capoluogo del Friuli Venezia Giulia, loro no, non le hanno viste, ma c’erano, eccome. All’esterno, la funzione religiosa officiata dall’arcivescovo monsignor Gianpaolo Crepaldi è stata accompagnata dalla generale commozione dei cittadini, dei molti rappresentanti delle istituzioni intervenuti e dei molti colleghi dei due giovani brutalmente uccisi mentre erano in servizio dal 29enne di origine dominicana Alejandro Augusto Stephan Meran

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.