TREVIGNANO, GALLONI (PD): “IL LIVELLO DEL LAGO DI BRACCIANO TROPPO ALTO METTE A RISCHIO IL NOSTRO TERRITORIO”

By on 26 Marzo 2015

TREVIGNANO, GALLONI (PD): “IL LIVELLO DEL LAGO DI BRACCIANO TROPPO ALTO METTE A RISCHIO IL NOSTRO TERRITORIO, LE ISTITUZIONI INTERVENGANO”

Il livello troppo alto del lago sta mettendo a serio repentaglio la sicurezza, l’economia e l’ecosistema del nostro territorio. Lo scenario drammatico che si presenta sulla costa trevignanese all’indomani del maltempo di ieri è drammatico, le onde hanno distrutto parte della passeggiata e delle strutture di alcune attività produttive.

galloni1

Questo perché ACEA e ARDIS non intervengono per il ripristino di un livello idrometrico del Lago di Bracciano consono alla sicurezza. E’ vero che il lago è riserva idrica della città di Roma e che quindi probabilmente subiamo dinamiche gestionali di varia natura delle quali purtroppo possiamo solo immaginare la natura ma, oramai, la situazione non è più tollerabile e il silenzio assordante delle Istituzioni preposte rispetto ai continui appelli dei Comuni lacustri, dei cittadini e delle associazioni locali va combattuto con ogni forza. Il Lago come l’acqua sono beni comuni e devono essere tutelati nell’interesse di tutti non di pochi. Oltre ai danni economici per la progressiva eliminazione degli arenili e dunque per l’azzeramento della ricettività di balneazione estiva con l’ovvia crisi dell’indotto turistico sul quale vivono le economie locali adesso chi pagherà i lavori per la ricostruzione della lunga passeggiata trevignanese distrutta dalla “lagheggiata” di ieri? L’indifferenza che registriamo è vergognosa e attiveremo tutte le procedure utili perché si faccia chiarezza e soluzione oltre che richiedere l’indennizzo a chi avrebbe dovuto evitare questo disastro. La Regione, l’ARDIS ma soprattutto l’ACEA SpA devono reperire urgentemente soluzioni adeguate. Lo dichiara in una nota il Capogruppo AD-PD in Consiglio Comunale di Trevignano Romano Luca Galloni

galloni2

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.