Tim Cup – Udinese e Roma ai quarti di finale.

By on 10 Gennaio 2014

E’ bastato un gol di Torosidis per permettere alla Roma di superare la Sampdoria e volare, così, ai Quarti di Finale della TIM Cup 2013/2014.

I giallorossi, con il neo acquisto Radja Nainggolan in campo dal primo minuto, sono passati in vantaggio al 6′ del primo tempo, grazie al destro da distanza ravvicinata del difensore greco. Roma vicina al raddoppio con Destro e poi con Nainggolan, che sfiora il primo gol in maglia giallorossa al 25′. A salvare il risultato è Fiorillo: il portiere blucerchiato compie due miracoli su Ljajic e Florenzi allo scadere del primo tempo.

La Sampdoria prova a reagire nella ripresa, ma la formazione guidata da Rudi Garcia è attenta e non concede nulla ai blucerchiati, portando a casa una vittoria che gli consente di qualificarsi ai Quarti di Finale della TIM Cup, dove affronterà la Juventus di Antonio Conte.

samp-roma

Un gol di Maicosuel spedisce l’Udinese ai Quarti di Finale di TIM Cup e l’Inter fuori dalla Coppa. Salta così la possibilità di vedere il derby di Milano nei Quarti, con l’Udinese che si prepara il prossimo 22 gennaio alla trasferta a San Siro in caso di vittoria del Milan, o a ricevere lo Spezia in caso di passaggio del turno della formazione di Mangia.

L’eliminazione diretta poneva inevitabilmente una delle due formazioni, reduci entrambe da un esordio con sconfitta nella prima gara del 2014 in campionato, di fronte al proseguimento della striscia negativa, ed è capitato all’Inter, piegata 1-0 come all’Olimpico dalla Lazio. Per i nerazzurri si tratta del peggior risultato di Coppa degli ultimi dieci anni, nei quali hanno sollevato il trofeo più di qualsiasi altra squadra (4 successi, nel 2011, nel 2010, nel 2006 e nel 2005), i bianconeri invece non raggiungevano i Quarti di Finale da quattro edizioni, quando affrontarono il Milan eliminandolo con gol di Inler.

La rete della vittoria della formazione di Guidolin è stata realizzata poco dopo la mezz’ora da Maicosul, lesto ad anticipare Zanetti. I nerazzurri reagiscono subito e colpiscono una traversa con una conclusione di Kuzmanovic. Nella ripresa Inter in forcing, ma Udinese pericolosa in contropiede, ancora con Maicosuel che supera anche Carrizo, ma si allarga troppo per concludere direttamente in porta. Nel finale l’occasione del pareggio capita a Guarin che non riesce però a mandare i suoi ai supplementari.

udin-inte

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.