Tensioni nel dopo partita tra Milan e Lazio.

By on 14 Aprile 2019

La sfida per un posto in Champions tra Milan e Lazio, giocata a sei giornate dalla fine del campionato (per la Lazio sette), è stata una vera e propria battaglia. Bella partita, con i rossoneri che si sono imposti con un rigore facendo valere l’aspetto gladatorio, che si è rivelato fondamentale per assicurarsi i tre punti. Un palo di Immobile da una parte, una gran parata di Strakosha su Suso nel finale, ma anche un rigore recriminato dalla Lazio nei minuti di recupero. Tutti ingredienti che hanno acceso una partita tiratissima, scaldando gli animi nell’immediato post-partita. Al triplice fischio di Rocchi, infatti, c’è stato un principio di rissa, che ha visto protagonisti inizialmente Luiz Filipe, tra i più scalmanati, e Musacchio, ma coinvolgendo Suso, Calhanoglu, Romulo, Caicedo, Milinkovic-Savic e Conti. Ci è voluto l’intervento di Gattuso per ripristinare la pace. Per fortuna la situazione non è degenerata, anzi: Acerbi, che nei giorni scorsi aveva lanciato una “sfida social” raccolta da Bakayoko, ha poi scambiato la maglia con il centrocampista rossonero. Ma anche questo episodio non è stato gestito al meglio perché Kessié ha invitato il compagno a mostrare la maglia biancoceleste in un modo che alcuni avrebbero interpretato come una “esibizione di un trofeo di guerra” sotto la curva Sud.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.