“Tempesta emotiva”, si sente demonizzato e tenta il suicidio

By on 9 Marzo 2019

Si è sentito demonizzato e ha tentato il suicidio, ingerendo dei farmaci. È ricoverato in gravi condizioni, nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Ferrara, Michele Castaldo, l’uomo di 57 anni, reo confesso dell’omicidio della ex compagna Olga Matei, il cui caso aveva fatto discutere per il dimezzamento della pena in appello con una sentenza che ha concesso le attenuanti anche per la ‘tempesta emotivà determinata dalla gelosia.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.