Tassista picchia passeggero. Imminente il ritiro della licenza

By on 10 Dicembre 2019

“Ho sbagliato a picchiarlo e ad andare via. Ma sono stato insultato e provocato”. Stefano Miconi, il tassista che ha colpito con un pugno un passeggero a Fiumicino affida a “Repubblica” la sua richiesta di scuse. “Voglio chiedere scusa a tutti, a partire dall’ uomo che ho picchiato. Poi all’ amministrazione, ai miei colleghi, alla mia famiglia. Sono dispiaciuto perché ho avuto una reazione ingiustificabile”. Il tassista sostiene che il passeggero era stato già rifiutato da un collega e lo stesso aveva insultato tutta la categoria dei tassisti. “Ho sentito battere contro il vetro, continuava a insultarmi e batteva con la mano. Purtroppo ho perso la pazienza e la lucidità”

Per il sindaco di Roma, Virginia Raggi, è “inaccettabile l’aggressione di un tassista ai danni di un turista a Fiumicino. Ringrazio la polizia di Stato per aver individuato l’autore della violenza, per il quale chiederò il ritiro della licenza“. La società Aeroporti di Roma si dice “fortemente turbata ed esprime piena solidarietà e vicinanza al passeggero vittima di questo incredibile e ingiustificato episodio, che nulla ha a che vedere con il comportamento delle diverse migliaia di tassisti che ogni giorno a Roma e in aeroporto svolgono il proprio lavoro in modo corretto e nel rispetto delle regole”. Adr fa sapere che “sta valutando ogni iniziativa sul piano legale e condivide l’annuncio della sindaca di Roma, Virginia Raggi, di voler procedere al ritiro della licenza del tassista”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com