Stop! Niente più test sugli animali

By on 11 Marzo 2013

vivisezione IQ 11/03/2013 di Stefania Paradiso

Gli animali e tutti coloro che li amano sentitamente ringraziano. Finalmente da domani i cosmetici non verranno più testati sugli animali. Ci sono voluti molti anni, battaglie e sconfitte, per arrivare, infine, a questa vittoria. Il bando totale per i cosmetici ottenuti con l’uso della vivisezione andrà in vigore da domani in tutta l’Unione europea. La Lav (Lega anti vivisezione), soddisfatta per il risultato ottenuto, ha organizzato una festa per oggi pomeriggio al Pantheon.

Che cos’è la vivisezione? Per vivisezione si intende qualsiasi esperimento eseguito su animali. Non tutti gli esperimenti prevedono la dissezione dal vivo, ma tutti sono cruenti ed invasivi nei confronti degli animali. Una volta praticati sugli animali, i test si ripetono poi sull’uomo, con altre forme e tempi. Gli animali soggetti alla sperimentazione in vivo sono cani, primati, cavalli, ratti, topi, mucche, maiali, pecore, piccioni, furetti, rettili, pesci, uccelli, provenienti da allevamenti o, per alcune specie, catturati in natura. Gli “animali da laboratorio”, spesso frutto di selezioni e manipolazioni genetiche differiscono addirittura dai loro simili in libertà. Anche le malattie indotte sugli animali a fini sperimentali sono diverse dalle patologie che si manifestano naturalmente. Questa vittoria è fondamentale non solo, ovviamente, per quel che riguarda gli animali ma anche perchè segna un punto di svolta dal punto di vista europeo. Questa nuova linea guida sottolinea l’attenzione posta verso un modo di lavorare etico e rispettoso di tutte le specie, cercando di arrivare alla sicurezza attraverso test basati su colture cellulari, sulla ricostruzione della pelle umana e su software avanzati invece che attraverso tecniche cruente su animali vivi. Ora tutti dovranno adeguarsi a questa nuova “tendenza” se vorranno essere competitivi e affrontare questa nuova sfida verso il futuro.

About Redazione