Speciale: SWAG, YoUni e FisioIng, anime dell’innovazione

By on 20 Gennaio 2019

E’ così che il mondo dell’impresa, dell’innovazione, delle start up riconosce un ruolo di primaria importanza al progetto Unicalab, un percorso di formazione e contaminazione delle idee, ampiamente voluto dal Liaison Office dell’Università della Calabria e finanziato dal Miur, giunto alla fase finale nella giornata del 18 Gennaio grazie alla “Final Competition” presso la struttura ben attrezzata per congressi denominata “University Club”, nonché un modo per testimoniare lo stretto contatto con il mondo degli studenti, dei ragazzi che cercano una meta, una strada attraverso un percorso di formazione, mirato alla crescita personale e professionale.

Nel corso della giornata sono stati allestiti gli stand , costituiti da nove team : AirEye ( sorveglianza aerea automatizzata per grandi piazzali aziendali), Eco- Friendly RWC ( recupero di rifiuti speciali prodotti nei laboratori di ricerca), Doable ( piattaforma online dove ogni utente può entrare in contatto con persone appassionate del “fai da te” disponibili a risolvere piccoli problemi domestici, FisioIng ( tutori modulari innovativi come soluzione evoluta per il trattamento delle fratture),Hempla (sistema di costruzione modulare a basso impatto ambientale per creare pareti divisorie), Home for travel (supporto ai turisti nella scelta e prenotazione di una casa), YoUni (app per le segnalazioni fra studenti di una stessa community), Orto-Nardiello (consegna di frutta e verdura fresca di stagione e della zona direttamente a casa, SWANG (profilazione candidati neolaureati per aziende che cercano personale).

I team citati hanno partecipato alla sfida del 18 Gennaio,  a seguito di un percorso iniziato dal Marzo 2018, che ha definito in modo chiaro e bilanciato gli obiettivi specifici della loro mission,fornendo tutte le informazioni, suggerimenti e consigli utili per poter mettere in pratica la loro attività sul mercato del lavoro, dell’economia e del business, una vera sfida di talenti.

A condurre l’evento è stata Donata Marrazzo-giornalista “Sole24Ore”, che ha scandito i vari momenti del programma partendo dai saluti istituzionali da parte del rettore Gino Crisci, che ha espresso il suo beneplacito riguardo un’iniziativa fresca di idee ed innovazione, a seguire anche il professore di Genetica Giuseppe Passarino ha utilizzato un linguaggio tipico dei processi di innovazione e start up, capaci di consolidare il miglior Pitch, la migliore idea presentata dai ragazzi, e anche Andrea Attanasio-Liaison Office si è detto soddisfatto del rapporto di intesa e di co-working tra Università e società.

I nove team sono stati all’altezza di una sfida  lungimirante come quella di Unicalab dell’ Università degli Studi della Calabria, ma come in ogni gara i premi devono essere attribuiti  al miglior concorrente, e a vincere in questa competizione sono stati i progetti di impresa di SWAG, YoUni e FisioIng, che hanno ricevuto il premio di 3 mila euro da spendere in servizi nonché l’incubazione in TechNest. Ad assegnare questo premio sono stati i membri della giuria tecnica (Alfio Cariola-Unical,Anna Amati-Meta Group,Antonio Ricci- Unicredit, Giorgio Scarpelli-NTTData,Ivan Ortenzi-Bip,Marcantonio Ruisi-Università Palermo,Maurizio Muzzupappa- Unical,Menotti Lucchetta- Regione Calabria, Paolo Anselmo-IBAN, Roberto Della Marina- Vertis SGR), mentre la giuria Miglior Pitch formata da giornalisti ( Gennaro Cosentino-Rai, Lidia Baratta-Linkiesta e D Repubblica, Maria Francesca Fortunato- Quotidiano del Sud,Ferdinando Isabella-Viral MKT e Cosenza Post,Elia Fiorenza- Gazzetta del sud e Matteo Spagnuolo-Mediaterronia Tv /Informazionequotidiana.it) , i quali dopo un confronto accurato e ben gestito dal presidente di giuria Gennaro Cosentino hanno attribuito il Miglior Pitch a YoUni e una menzione speciale a FisioIng, e sempre a FisioIng è stato assegnato un premio speciale da parte di Unicredit , consistente nella partecipazione alla Startup  Academy 2019  del programma Unicredit Start Lab.  Ci sono stati anche altri riconoscimenti, ad esempio NTTData ha conferito ad AirEYE un premio speciale per partecipare all’Open  Innovation Contest di NTTData. Al termine della giornata è stato lanciato il secondo ciclo di Unicalab, al fine di garantire sempre di più coesione e aggregazione di idee e progetti innovativi.

 

a cura di Matteo Spagnuolo

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.