Spagna, PP in testa ma senza maggioranza assoluta

By on 21 Dicembre 2015

Un governo di coalizione, soluzione inedita finora nella Spagna postfranchista, oppure nuove elezioni in primavera. Questo è il risultato cui ha portato il voto di ieri che ha visto il Partito popolare del premier Mariano Rajoy arrivare in testa ma senza maggioranza assoluta. “Cercherò di formare un governo – ha detto Rajoy questa notte dalla sede del partito conservatore – credo che la Spagna abbia bisogno di un governo stabile”. Con i risultati definitivi delle elezioni spagnole il voto scrutinato il Partido Popular conferma i sondaggi della vigilia assicurandosi 123 seggi del Congresso (28,7% delle preferenze, ma un terzo dei deputati in meno rispetto al 2011) contro i 90 dei socialisti (22%, meglio del previsto ma pur sempre peggior risultato della sua storia): le due principali formazioni, lontane dalla maggioranza assoluta e di poco sopra il 50% complessivo, tengono a distanza gli emergenti di Podemos (20% e 69 seggi nelle sue varie liste collegate) e Ciudadanos (14% e 40 seggi, risultato assai deludente rispetto alle attese della vigilia). Diciassette seggi invece per i due partiti indipendentisti catalani, Democracia i Llibertat ed Erc (superati nettamente dalla lista catalana di Podemos); sei sono andati al Partito Nazionalista Basco e solo due agli ex comunisti di Izquierda Unida, i cui voti sono stati fagocitati di fatto da Podemos. L’affluenza ha superato il 73%, cinque punti in più rispetto al 2011. “Bisognerà discutere a lungo, dialogare ed arrivare a degli accordi”, ha detto il premier davanti a centinaia di sostenitori che gridavano: “Spagna! Spagna!”. “Abbiamo dovuto prendere delle decisioni difficili”, nel corso di questi ultimi quattro anni per lottare contro la crisi”, ha riconosciuto Rajoy, “ma ho fatto ciò che credevo fosse utile nell’interesse generale della Spagna”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.