SI E’ SPENTO A ROMA PADRE ANGELO MACCHI S.I.

By on 10 Ottobre 2014

Angelo Macchi Padre S.J. Gesuita – Scomparsa Cordoglio – Civilta’ cattolica, Aggiornamenti Sociali – Achille Colombo Clerici

ASSOEDILIZIA – Property Owners’ Association Milan Italy e Istituto Europa Asia IEA Europe Asia Institute 

Storica firma de La Civiltà Cattolica e di Aggiornamenti Sociali

SI E’ SPENTO A ROMA PADRE ANGELO MACCHI S.I.

Il profondo cordoglio di Achille Colombo Clerici, suo amico e collaboratore che lo ricorda come “figura di riferimento morale e spirituale e come ispiratore di coscienza politica”.

Si è spento a Roma padre Angelo Macchi S.I., storica firma de La Civiltà Cattolica e di Aggiornamenti Sociali.

Esprime un profondo cordoglio Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia, che per molti anni ha collaborato ad Aggiornamenti Sociali e che era a lui legato da profonda amicizia e stima.

Scrive Avvenire. Padre Angelo Macchi era nato a Inveruno (Milano) l’8 ottobre 1923. Entrato nella Compagnia di Gesù il 9 ottobre 1942 nel noviziato di Lonigo ha poi conseguito il tradizionale curriculum dei gesuiti nel campo della filosofia e della teologia fino alla sua ordinazione presbiterale l’8 luglio 1956. Laureato in legge a Padova e dopo un periodo di formazione negli Stati Uniti, nel 1967 è stato nominato direttore del Centro Studi Sociali San Fedele e nel 1974 superiore della stessa comunità religiosa a Milano.

Per tanti anni redattore (assieme a un altro leggendario gesuita, il sociologo Luigi Rosa) di Aggiornamenti Sociali, ne è diventato direttore nel 1981.

Saranno questi anni in “prima linea” per padre Macchi soprattutto grazie alla sua attenta lettura che proprio dalle colonne del mensile milanese offrirà ai suoi lettori sulle vicende politiche, il ruolo dei cattolici nella gestione della cosa pubblica e anche sulla questione morale in cui si trovò investito il nostro Paese.

Un punto di osservazione originale quello di padre Macchi che lo vedrà sempre attento notista politico sulla vita e il successivo declino della Democrazia Cristiana.

Nel 1992 arriva per padre Macchi la delicata destinazione come membro del Collegio degli scrittori de La Civiltà Cattolica a Roma fino al 1998, dedicandosi in particolare alle questioni internazionali.

Successivamente anche nella veste di scrittore emerito del prestigioso quindicinale dei gesuiti il religioso ha continuato a profondere il suo impegno e suggerimenti per la produzione di importanti saggi e articoli.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.