SERIE A, QUINTA GIORNATA: L’ANALISI

By on 29 Settembre 2014

di Gianluca Colasanti

IQ. 29/09/2014 – Dopo le vittorie di Roma e Juventus nella giornata di sabato, la Serie A dimostra di non esser pronta a regalarsi una terza pretendente allo scudetto in un turno davvero stravagante, sotto il punto di vista dei risultati. In attesa dell’impegno dell’Udinese di questa sera, infatti, a balzare in testa alle inseguitrici delle due fuggitive in testa è la Sampdoria, che sale a quota 11 punti aggiudicandosi il derby della Lanterna. Due su due nei derby, dunque, per Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Doria e, soprattutto, squadra ancora imbattuta dopo 5 partite.

Rimangono al palo, invece, le due milanesi, che trascorrono una domenica da dimenticare nonostante gli impegni tutt’altro che proibitivi. L’Inter, infatti, si fa travolgere in casa dal primo vero Cagliari versione Zeman, con la tripletta di Ekdal ed il goal di Marco Sau a firmare un quattro a uno(per l’Inter in goal Osvaldo) esaltante per la squadra isolana.

Anche il Milan si ferma ancora in virtù del pareggio ottenuto al Manuzzi di Cesena. Rossoneri in svantaggio grazie al goal di Succi, subito equilibrato dalla rete di Rami che chiude le marcature di questa gara. Questi risultati sono la perfetta dimostrazione di quanto le milanesi siano ancora troppo distanti dalle due di testa, con un terzo posto da agguantare a tutti i costi per non incorrere in una stagione fallimentare.

Torna a farsi sentire in ottica terzo posto anche il Napoli di Benitez dopo la vittoria arrivata in trasferta con un Sassuolo molto sfortunato. La squadra di Di Francesco, infatti, meriterebbe il pareggio dopo il goal segnato da Callejon, tuttavia la partita finirà sul risultato di 1 a 0 con il Napoli che trova di nuovo una vittoria dopo 3 giornate di digiuno in questo inizio di campionato.

Non riesce a confermarsi, al contrario, la sfortunata Fiorentina di Montella che senza Gomez, Rossi e Cuadrado pareggia in quel di Torino(1 a 1, Quagliarella e Babacar) continuando a camminare lentamente nell’attesa di poter di nuovo contare sui suoi uomini migliori. Pari con lo stesso risultato anche nella sfida salvezza tra Chievo ed Empoli, con i toscani bravi a recuperare il vantaggio clivense di Meggiorini grazie al goal di Pucciarelli, che fa salire a tre i punti della squadra di Sarri, ancora a secco di vittorie in questo inizio di stagione.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.